Attualità
verolengo

Addio bocciofila, «Ci sarà un circolo con campi da volley e basket gratuiti»

L’assessore Caminotto annuncia la rivoluzione dell’area di via Di Vittorio

Addio bocciofila, «Ci sarà un circolo con campi da volley e basket gratuiti»
Verolengo Aggiornamento:

L’Amministrazione Borasio chiude un capitolo sportivo importante per molti verolenghesi: quello della bocciofila. Il circolo «La Sirena», poi trasformato nella «Tonda», infatti, ha concluso la sua esperienza tant’è che il segretario comunale di Verolengo con la Giunta sta predisponendo il nuovo bando per l’affidamento del locale.

L’assessore Caminotto annuncia la rivoluzione della bocciofila

Ma non dei campi come spiega bene l’assessore Daniela Caminotto: «Sì, il segretario sta lavorando al bando così da poter ridare in gestione il locale destinandolo a circolo ricreativo. Nel bando non saranno inseriti i due campi perché rimarranno liberi. Uno, quello già adibito a campo da basket continuerà ad esser utilizzato per questo sport. L’altro, ancora vuoto, sarà trasformato in campo da pallavolo. Era un’idea che da tempo era maturata in Giunta e che si è concretizzata anche dopo la proposta giunta dagli studenti del secondo anno della scuola media.
Con questo nuovo intervento, che mi auguro possa esser pronto per l’autunno, si andrà a completare quest’area che abbiamo trasformato in un polo per i giovani». Infatti, oltre al campo da basket e a quello di volley che presto sorgerà, c’è anche quello da calcio e il parco giochi.
«I futuri gestori del circolo dovranno svolgere la manutenzione ordinaria dei due campi, dunque tenerli puliti e quant’altro - spiega Caminotto - Ma non potranno affittarli. I due campi saranno ad uso gratuito.
Mi auguro che il campo da volley, che sarà realizzato con strutture apposite e fisse, non venga preso di mira dai vandali.
Sono contenta di questo nuovo intervento che va a favore dei nostri giovani che hanno un’area in più dove trascorrere il proprio tempo libero. Inoltre, mi piace molto l’idea che sia un progetto voluto da loro, visto che la proposta, come detto, è arrivata dagli stessi studenti delle nostre scuole».
Insomma, un angolo dedicato ai più giovani, dove potranno giocare a pallavolo o basket ma anche rinfrescarsi al bar quando il Comune individuerà il nuovo gestore.

Seguici sui nostri canali