Attualità
chivasso

Assemblea Anci, il sindaco Castello e l’assessora Casalino a colloquio col presidente Bianco

"Abbiamo parlato della preoccupazione del nuovo deposito di scorie".

Assemblea Anci, il sindaco Castello e l’assessora Casalino a colloquio col presidente Bianco
Attualità Chivasso, 11 Novembre 2021 ore 17:55

Si è chiusa oggi a Parma la XXXVIII Assemblea Annuale dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. Per la Città di Chivasso hanno partecipato alla tre giorni di lavori il sindaco Claudio Castello e l’assessora comunale al Bilancio Chiara Casalino.

Assemblea Anci

Tavoli tematici, incontri istituzionali, confronti con altri sindaci, approfondimenti su questioni
territoriali e nazionali hanno contraddistinto il ricco programma dell’Anci, al quale hanno preso parte, tra i numerosi ospiti, il presidente della Repubblica, il premier, il presidente della Camera e undici ministri.
Il sindaco Castello e l’assessora Casalino sono stati ricevuti dal presidente del Consiglio Nazionale dell’Anci Enzo Bianco al quale hanno esposto alcune problematiche che sta affrontando l’amministrazione comunale.

Il commento del sindaco Castello

“Ho condiviso con il presidente Bianco, le nostre preoccupazioni in merito alla possibile
individuazione sul nostro territorio del deposito nazionale delle scorie radioattive di bassa e media attività – ha raccontato il primo cittadino di Chivasso -. L’Anci approfondirà le nostre controdeduzioni e pretenderà di essere consultata dal Governo sui criteri adottati per la scelta dei siti”. “È un problema vero e reale – ha commentato Enzo Bianco -. Siamo di fronte a scelte delicate che devono essere adottate sulla base di parametri obiettivi, con la finalità di individuare dei siti dove si arrechi il minor danno possibile al territorio”.

4 foto Sfoglia la gallery

Rincari energetici sui bilanci comunali

Altro tema al centro del confronto sono state le conseguenze dei rincari energetici sui bilanci
comunali. Bianco ha informato come, in questo contesto, sia in corso un’interlocuzione con la
Ragioneria dello Stato e l’Ifel, l’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale, per far sì che vengano individuati gli strumenti in grado di permettere ai Comuni di compensare le difficoltà a cui saranno esposti. “Partecipare a questi momenti – ha detto l’assessora Chiara Casalino – fa sentire che noi amministratori locali, anche rispetto ai problemi che ci assillano di più, non siamo soli”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter