Attualità
investimento

Chivasso avrà il suo teatro

La Commissione tecnica istituita dalla Città Metropolitana di Torino per definire la ricaduta delle risorse della Missione 5 del PNRR dedicata ad inclusione e coesione sociale.

Chivasso avrà il suo teatro
Attualità Chivasso, 20 Marzo 2022 ore 14:26

La Commissione tecnica istituita dalla Città Metropolitana di Torino per definire la ricaduta delle risorse della Missione 5 del PNRR dedicata ad inclusione e coesione sociale ha promosso il progetto del nuovo teatro di Chivasso.

Pnrr, la Città Metropolitana ha assegnato i fondi

Risorse per oltre 120 milioni di euro, distribuite per 45 interventi progettuali suddivisi in 5 ambiti territoriali: questa la sintesi del lavoro della Commissione tecnica istituita dalla Città Metropolitana di Torino per definire la ricaduta delle risorse della Missione 5 del PNRR dedicata ad inclusione e coesione sociale. Il lavoro della Commissione è stato illustrato stamani dal Sindaco metropolitano Stefano Lo Russo nell’auditorium della sede di corso Inghilterra, durante la cabina di regia istituzionale sul PNRR convocata insieme al Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e ai Rettori di Università e Politecnico. Per la Regione Piemonte è intervenuto l’Assessore al Bilancio ed attività economiche Andrea Tronzano, che ha sottolineato il valore del lavoro di squadra territoriale, anticipando la disponibilità di ulteriori risorse, grazie ai fondi Fesr per lo sviluppo locale metropolitano torinese.
"Mentre 113 milioni sono stati riservati ai progetti della Città di Torino per la rete delle biblioteche comunali, ben 120 milioni di euro sono destinati fuori dal capoluogo, una scelta precisa per i cittadini, - ha detto il Sindaco metropolitano Lo Russo, rivendicando la volontà di coinvolgere il più possibile il territorio, anche a discapito del capoluogo - consapevole che se riparte la Città Metropolitana di Torino riparte l’intero Piemonte”.
I capofila dei 5 ambiti territoriali metropolitani sono Carmagnola, Grugliasco, Ivrea, Pinerolo e la Valle di Susa. Nell’ambito territoriale con capofila Carmagnola sono stati ammessi i progetti presentati da 7 Comuni, che riceveranno risorse per 16 milioni di euro. Ai 18 Comuni dell’ambito il cui capofila è Grugliasco andranno 57 milioni. Sono 8 i Comuni dell’ambito di Pinerolo, a cui sono destinati fondi per 19 milioni, mentre 18 milioni e mezzo vanno agli 8 Comuni dell’ambito di Ivrea e 10 milioni ai 4 Comuni dell’ambito della Valle di Susa.
“Grazie ai fondi del PNRR sulla Missione 5 per inclusione e coesione sociale un milione e 200.000 cittadini del territorio metropolitano torinese potranno fruire di servizi a livello locale a carattere sociale o che abbiamo individuato per ricostruire un incontro intergenerazionale e interculturale. - sottolinea il Sindaco metropolitano – Sarà possibile realizzare servizi e spazi nuovi o riqualificarne di esistenti in termini di accessibilità e di sostenibilità”.
Lunedì 21 marzo la Città Metropolitana trasmetterà al Governo i progetti di Torino e dei 45 Comuni metropolitani, per arrivare entro giugno alla loro approvazione.

I Comuni promossi

I Comuni che riceveranno i fondi sono stati divisi in ambiti:

  • Ambito Carmagnola: Cambiano, Carignano, Carmagnola, Osasio, Pino Torinese, Trofarello, Villastellone
  • Ambito Pinerolo: Pinerolo, Villar Perosa, Piscina, Scalenghe, Villafranca Piemonte, Torre Pellice, Roletto, Usseglio
  • Ambito Ivrea: Castellamonte, Cuorgnè, Borgiallo, Feletto, Ivrea, Banchette, Strambino-San Giorgio Canavese, Rivarolo Canavese
  • Ambito Grugliasco: Alpignano, Grugliasco, Chieri, Moncalieri, Druento, Collegno, Rivoli, Pianezza, Vinovo, Venaria Reale, Chivasso, Rosta, Leinì, Settimo Torinese, Nichelino, Borgaro Torinese, Rivalta, Beinasco
  • Ambito Valle di Susa: Avigliana, Bussoleno, Giaveno, Exilles.

Chivasso avrà il suo teatro

L'assessore Pasquale Centin spiega:

Lunedì 21 marzo la Città Metropolitana trasmetterà al Governo i progetti di Torino e dei 45 Comuni metropolitani, per arrivare entro giugno alla loro approvazione.
Chivasso è stata inserita nell’elenco per il recupero e la riqualificazione dell’ex Cinecittà: diventerà un Teatro, il Teatro della Città.
Ormai è ufficiale.
Quando inaugureremo il teatro io sarò in platea e forse mi commuoverò.
Diciamocelo…non ci credeva nessuno.
A me hanno insegnato che la Politica ha un senso solo se sai sognare.
E poi occorre avere tanta tenacia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter