saluggia

Cinema all'aperto il giorno della finale dell'Europeo: scoppia la polemica

Questa volta però, non sono solo i cittadini a farlo notare, ma anche il gruppo d’opposizione Un’Altra Saluggia è possibile.

Cinema all'aperto il giorno della finale dell'Europeo: scoppia la polemica
Attualità Vercellese, 10 Luglio 2021 ore 05:50

Il calendario di eventi Cinema in piazza a Saluggia crea ancora una volta polemica. Se nell’ultimo fine settimana di giugno alcuni cittadini avevano fatto notare la concomitanza del primo spettacolo con il concerto della Banda musicale di Sant’Antonino di Saluggia nella kermesse proposta dalla Pro Loco in occasione della Settimana della Musica, questa volta lo spettacolo coincide con la partita della nazionale azzurra di calcio dei Campionati Europei.

Cinema all'aperto il giorno della finale dell'Europeo

Questa volta però, non sono solo i cittadini a farlo notare, ma anche il gruppo d’opposizione Un’Altra Saluggia è possibile.

L’Italia è riuscita nell’impresa e così domani, domenica 11 luglio alle 21 la nazionale di Mancini sfiderà l'Inghilterra per cercare la vittoria. E questa coincide così con la programmazione del Cinema all'aperto.

Scoppia la polemica

«Per chi tiferà la nostra Amministrazione? - si domanda l’opposizione - Gli eventi estivi organizzati in queste settimane nelle piazze stanno lentamente segnando il ritorno alla normalità. E l’iniziativa “Cinema in piazza” vuole andare sicuramente in questa direzione. Pur elogiando l’iniziativa proposta dall’Assessorato alla Cultura, vogliamo fare qualche riflessione.
Senza voler entrare nel merito delle, seppur non inedite, proiezioni cinematografiche proposte, la scelta delle date lascia perlomeno qualche interrogativo. Il primo film andato in onda infatti era concomitante con la serata musicale organizzata dalla Pro Loco di Sant’Antonino. In effetti il nostro è un comune “grande”, e può succedere che un assessore organizzi un evento Comunale in concomitanza con quello organizzato da un’associazione. Una volta c’era la Consulta delle Associazioni che serviva proprio ad evitare queste cose. Se però questa concomitanza può essere dovuta a qualche incomprensione nel dialogo con la Pro Loco, che può aver portato a organizzare due appuntamenti nello stesso giorno, certamente lo stesso non si può dire con la seconda proiezione, in programma domenica 11 luglio prossimo. Gli Europei di calcio infatti ci fanno dire quanto, se mai ve ne fosse ancora bisogno, la nostra Amministrazione (e in questo caso l’Assessore alla Cultura) sia dotata di scarsa organizzazione (la navigazione a vista!). Far coincidere la data della seconda serata del “Cinema in piazza” con la finale dei Campionati Europei è sicuramente una scelta infelice. Il calendario del Campionato infatti era noto ben prima che il Comune decidesse di organizzare questo evento. Noto a tutti tranne che all’assessore Adelangela Demaria. Certamente il calcio non è tutto, ma si sa come questi eventi siano in grado di catalizzare l’attenzione di milioni di persone, anche dei meno appassionati. E così la nostra Amministrazione, per non rischiare un flop clamoroso, dovrà sperare che l’Italia non vinca la semifinale contro la Spagna, altrimenti il film in programma sarà proprio in concomitanza con la finale degli Europei, con in campo gli Azzurri di Roberto Mancini. Un flop costato ai saluggesi 4mila euro.
Dunque, per chi ha tifato la nostra Amministrazione?».