Attualità
CRESCENTINO

Comune Europeo dello Sport: «Ecco quanto è costato, ora basta mentire»

Il consigliere Speranza scava tra le determine e ne trova una da 18 mila euro: «Cosa riguarda?»

Comune Europeo dello Sport: «Ecco quanto è costato, ora basta mentire»
Attualità Vercellese, 07 Gennaio 2023 ore 07:59

Mentre Crescentino e tutto il settore sportivo entrano ufficialmente nell’anno in cui la cittadina verrà conosciuta come Comune Europeo dello Sport, la diatriba politica su questo riconoscimento prosegue. Non si calmano le acque, neanche dopo i festeggiamenti di Natale e Capodanno, in città.

Comune Europeo dello Sport: «Ecco quanto è costato, ora basta mentire»

E torna all’attacco il consigliere d’opposizione Carmine Speranza: «Mi pare di poter dire, leggendo le parole del primo cittadino Vittorio Ferrero sulla candidatura a Comune Europeo dello sport, che nuovamente non ha capito. O forse più semplicemente finge di non capire, attività che gli riesce benissimo. Nessuna invidia per il riconoscimento. Come dire tutto fa brodo, ma occorre sempre dirla tutta. E Ferrero non la dice mai tutta. Si dimentica sempre dei particolari scomodi per lui. Veniamo al dunque: vero che la candidatura nuda e cruda è costata solo mille euro, 1200 euro per la verità, ma questo è solo l’inizio».
Speranza, infatti, sostiene la sua tesi secondo cui questo riconoscimento sia costato molto di più alla città: «Cominciamo ad aggiungere i costi per il rimborso delle spese di viaggio della commissione esaminatrice, soli 100 euro, ma che strano, dimenticati nel calcolo dal nostro sindaco. Si devono ricordare i 600 euro per il video report in occasione dell’annuncio ufficiale di Crescentino come Comune Europea dello sport. Sono stati allegramente dati ad una ditta di Verona. Non sono niente anche questi? Per Ferrero evidentemente si. Ma saliamo di prezzo, 3 mila euro di spese di rappresentanza ed organizzazione. Cosa sarà stato organizzato? Non si sa. E di nuovo non sono nulla per il nostro primo cittadino. Altri 400 euro per un altro video promozionale per la cerimonia della consegna del riconoscimento, che non si sa quando si farà, questa volta ad una ditta di Vercelli.
Veniamo ai più di 2 mila euro ad una nuova ditta di Milano per la realizzazione di materiale grafico e per la fornitura del materiale stampato per la candidatura della città di Crescentino a Comune Europeo dello sport: che sarà mai? Purtroppo dal sito sono sparite molte determine attinenti alla vicenda. Per queste farò accesso come consigliere e poi renderò conto con più esattezza ai miei cittadini dei soldi spesi per questo riconoscimento».

«18mila euro?»

«Interessante notare che nel cercare sul web altre determine sull’argomento mi sia imbattuto sulla numero 86 del 17 maggio 2022 dove si incarica una ditta di Torino per “della grafica inerente agli eventi organizzati nel 2022 dal Comune” per una cifra pari a 18 mila euro. Alla faccia. Centrano con la questione dello sport? Vanno aggiunti ai costi per Fausto Leali? Cosa sono? - chiede Speranza che poi prosegue - Sta di fatto che le spese per dare lustro a Crescentino, di certo servono per dare lustro a Ferrero, che di conseguenza deve dissimulare i costi. A spanne siamo a più di 7 mila euro solo per lo sport, lasciando stare i 18 mila euro. Di questo impegno, caro Ferrero, vorrò capirlo meglio. Ma intento mi chiedo come mai tu voglia far credere che siano stati spesi solo mille euro? Perché devi mentire ai cittadini? Non hai istituito un ufficio interno per gli eventi? Con personale praticamente dedicato solo a questo. I costi di questo ufficio li sommiamo?
Non farti sempre prendere a tentare di raccontare favole agli elettori: è anche troppo evidente come li consideri. Meritano maggiore rispetto quando si spendono i loro soldi. Effettivamente, anche per problemi di salute ho poco controllato le modalità con le quali hai svolto il ruolo di sindaco e ogni giorno ne scopro una nuova da segnalare ai crescentinesi. Mi cercavi? Mi accusavi di latitanza? Bene, sono tornato e mi hai ritrovato! Ah… che bello internet che ti consente di scoprire quello che si tenta di nascondere, e dire che io non sono molto bravo con la tecnologia. Probabilmente tra i lettori ci saranno persone più brave di me in questo, e le invito a fare queste ricerche. Credo che potrebbero venire fuori altre interessanti spese a cui io non sono in grado di arrivare. Li invito ad aiutarmi».

Seguici sui nostri canali