Attualità
fine settimana

Cosa fare nel Chivassese e nel Vercellese gli eventi sabato 5 e domenica 6 marzo 2022

Tra eventi carnevaleschi e iniziative per la festa della Donna.

Cosa fare nel Chivassese e nel Vercellese gli eventi sabato 5 e domenica 6 marzo 2022
Attualità Chivasso, 03 Marzo 2022 ore 15:42

Cosa fare nel Chivassese e nel Vercelese nel weekend: gli eventi di sabato 5 e domenica 6 marzo 2022.

Cosa fare nel Chivassese e nel Vercelese

Nel primo settimana di marzo proseguono alcuni appuntamenti, anche sul nostro territorio, per adulti e bambini.

Chivasso

«Troia magnifica, ti hanno portato via la tua gloria superba, ti incendiano e conducono noi, schiave, lontane da te.
O dei! Ma perché invoco gli dei? Li ho invocati in passato e non mi hanno dato ascolto»
Per sabato 5 marzo, alle 21, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli di via Torino, il Rotaract di Chivasso guidato da Corrado Cigliuti ha organizzato un evento benefico (per il reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale di Chivasso) in collaborazione con la compagnia teatrale «Hetairos».
Andrà infatti in scena «Ecuba, regina di Troia» con Laura Righi (Ecuba) e Nicola Meloni (accompagnamento al pianoforte) e la regia di Alessio Boccuni.
Per prenotazioni è possibile contattare i numeri 334/2200555, 348/8096687 o inviare una mail ad associazionehetairos@virgilio.it

 

Dopo il concerto di Carnevale l’associazione Contatto celebra le donne con una serata musicale in programma proprio per martedì 8 marzo. Il concerto, in programma alle ore 21 nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, avrà come protagoniste la violinista Marta Tortia, strumentista dell’orchestra del Teatro Regio di Torino, e la pianista Cecilia Novarino che presenteranno al pubblico un programma di autrici del 1800 e del 1900. Prenderanno parte alla serata il Magnifico Coro degli Abba, la Bela Tolera e l’Abbà in carica con il presidente della ProLoco Chivasso l’Agricola Davide Chiolerio.

Mazzé

Ultimo appuntamento di Carnevale con la Pro Loco di Mazzè domenica 6 marzo quando alle 12 i volontari distribuiranno i fagioli grassi alla popolazione in piazza della Repubblica a Mazzè.
Si concludono così i festeggiamenti in occasione del periodo carnevalesco che hanno avuto grande adesione da parte dei cittadini sia del capoluogo che delle frazioni.
Manifestazioni che hanno il sapore della ripresa e di un ritorno graduale alla normalità cancellata dalla pandemia da Covid-19. Si tratta inoltre di eventi che coinvolgono e divertono adulti e bambini.

Caluso

Giovedì 3 marzo alle 21 presso l’Enoteca Regionale dei vini della Provincia di Torino in piazza Valperga 2, sarà l’associazione Pozzo di miele a proporre un momento conviviale e culturale sul tema “L’influenza Spagnola – 1918”, un confronto tra due pandemie. Si tratta di un tema approfondito dall’appassionato di Storia Alberto Costelli. Una realtà associativa, quella di Pozzo di miele, nata per volontà di ex dipendenti Honeywell, Bull e Compuprint, anche della Lombardia come Alberto Costelli, allo scopo di tramandare la storia di quella realtà produttiva, che per molti anni è stata un fiore all’occhiello del mondo industriale calusiese e canavesano. Ingresso gratuito.

Brandizzo

Il prossimo appuntamento della Pro Loco di Brandizzosarà per domenica 6 marzo quando dalle 11, presso i locali dell’area fieristica, saranno distribuiti i «faseuj cun previ» da asporto. La consegna della specialità culinaria avverrà nel rispetto delle norme anticovid. Per poter gustare i fagioli è necessario effettuare la prenotazione entro entro domani, giovedì 3 marzo contattando il numero telefonico 334/7913319. Insomma, finalmente: Buon Carnevale a tutti.

Rondissone

Come in tanti altri Comuni, anche la Pro Loco di Rondissone ha dovuto rinunciare alla sfilata dei carri allegorici e ai balli in maschera in occasione del Carnevale per via della pandemia e delle restrizioni. Ma il gruppo è riuscito a salvare due tradizionali appuntamenti, la partecipazione alla Santa Messa da parte dei personaggi storici del paese con una rappresentanza dell’associazione e la fagiolata.
Così, domenica 6 marzo, alle 10.30 don Luigi Casardi celebrerà la Santa Messa alla presenza appunto di Cavulera, Mulinè e seguito. Poi alle 11.30 avrà il via l’inizio della distribuzione dei fagioli nel cortile della scuola.

Verolengo

La Pro Loco Mansio Quadrata di Verolengo torna in piazza IV Novembre domenica 6 marzo. «Ritroviamoci a tavola» è questo il nome dell’evento del gruppo di Giancarlo Albano che vedrà servire, in modalità d’asporto, polenta e fricandò oppure polenta concia a partire dalle 11. E’ gradita la prenotazione entro giovedì 3 marzo al numero 349/3512218.

Pomeriggio di danze a Vita Tre. E' questo il prossimo appuntamento in calendario per il gruppo.
Le porte della sede apriranno perciò domenica 6 marzo per il consueto pomeriggio in compagnia delle musiche e dei balli nei locali di corso Delio Verna.

Saluggia 

Dopo la fagiolata di domenica scorsa a Saluggia, è giunto il momento dei festeggiamenti carnevaleschi anche a Sant’Antonino. Così, domenica 6 marzo, subito dopo la celebrazione della Santa Messa, la Pro Loco consegnerà le chiavi della città al Generale Mattia Dellamula mente alla Bela Masochina Veronica Zucchelli un omaggio floreale. Dopodiché il parroco benedirà i fagioli che i volontari del sodalizio avranno preparato nel cortile di Casa Miglietta dove poi avverrà la distribuzione.
L’evento si svolgerà, dunque, a partire dalle 12 nell’area dove ha sede da alcuni anni l’associazione turistica guidata da Elia Dalmasso.

Crescentino

Si tornerà quest’anno a festeggiare le donne, l’8 marzo, in modo diverso dal passato. Croce Rossa, Lilt, Anpi, Mani Generose, Associazione mamme e bambini in difficoltà, e Gruppi di cammino dell’AslTo4 svolgono attività di volontariato sociale, e sono composte in prevalenza da donne che per l’occasione propongono alcuni appuntamenti.
Il primo è previsto per sabato 5 marzo alle 10 a Lamporo, nel cortile del Palazzo comunale: saranno presentati al sindaco e al pubblico «I nostri cinque anni di attività con Rompi il silenzio» e «Lamporo nelle menti e nei cuori».
Domenica 6 marzo l’incontro è programmato a Crescentino al parco Rita Levi Montalcini. Alle 14 una camminata al femminile: vie, luoghi, incontri che parlano di donne: «Camminiamo con le donne, per le donne».
Alle 16,30 in sala Consigliare: «Diciamolo con un fiore!» ovvero un sentito grazie per chi ha dato se stessa nel lavoro, nel volontariato.
Martedì 8 marzo, all’Istituto «Calamandrei» l’incontro degli studenti e delle volontarie per commentare l’importanza che 8 marzo sia tutti i giorni: cortesia, gentilezza, rispetto per le donne. Per l’occasione la panchina «Insieme contro la violenza» sarà ospitata nell’atrio della scuola.
Alle 14,30 ci sarà infine «Camminata energetica!» con partenza dal Parco Rita Levi Montalcini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter