Attualità
VEROLENGO

Crisi idrica, "Usate il cervello, non sprecate l'acqua"

Il sindaco Luigi Borasio ha firmato un’ordinanza.

Crisi idrica, "Usate il cervello, non sprecate l'acqua"
Attualità Chivasso, 02 Luglio 2022 ore 05:44

Emergenza idrica, il sindaco di Verolengo Luigi Borasio ha firmato un’ordinanza per limitare l’uso dell’acqua.

Ordinanza per limitare l’uso dell’acqua

Ai residenti è stato posto il divieto, con l’acqua pubblica, di annaffiare giardini, orti e campi sportivi, anche mediante impianti automatici. E’ vietato il lavaggio di autovetture e simili così come di spazi e aree pubbliche e private. Non si può nemmeno utilizzare per il riempimento di piscine, anche non fisse, con esclusione degli operatori professionali.

Un’ordinanza che nell’arco di poche ore ha sollevato molte polemiche, qualcuno ha anche usato termini volgari rivolgendosi a questo atto che vuole solamente evitare che Smat chiuda i rubinetti.

"Usate il cervello"

«I cittadini, o meglio leoni da tastiera, hanno iniziato a scrivere parole volgari perché secondo loro possono fare ciò che vogliono con l’acqua perché è di loro proprietà - tuona il sindaco - Peccato che sia sotto gli occhi di tutti, non servono misurazioni particolari ma solamente passare su un ponte del Po o della Dora per vedere i fiumi in secca.

Dunque chi, come me, ha almeno uno o due neuroni che funzionano, non ha bisogno che arrivi la Regione Piemonte o lo Stato a dire che l’acqua non va sprecata, lo capisce da solo. E così anch’io ho compreso l’emergenza e invitato i cittadini a rispettare il bene pubblico che è l’acqua perché, come si dice in campo medico, “prevenire è meglio che curare”. Comunque tra le Regioni che hanno chiesto lo stato d’emergenza c’è anche la nostra. Ripeto, abbiamo pensato di invitare la popolazione a fare un uso più attento dell’acqua perché questa è di tutti, non è di un singolo. Infatti, se una persona spreca l’acqua, un’altra non può utilizzarla. Non è che ogni cittadino ha un numero di litri dedicata a sé stesso.

Dunque, ognuno di noi deve capire che l’acqua è un bene prezioso in qualsiasi momento e non deve esser usata per lavare la macchina… dal balcone. Nell’emanare questa ordinanza ho pensato di fare una cosa giusta, e lo è, per dare indicazioni precise e corrette alla comunità. Se poi uno vuole fregarsene della comunità va bene, basta che poi non dicano che l'Amministrazione non fa.  In questi giorni ci sono battute stupidine ma la democrazia permette a tutti, anche le meno dotate di cervello, di parlare e scrivere. Io ribadisco che l’acqua non va mai sprecata nemmeno quando ce ne è molta, figuriamoci ora.

Tra l’altro nei giorni scorsi era stata ventilata anche l’ipotesi, non c’è però nessuna comunicazione ufficiale, che Smat potesse chiudere i rubinetti dell’acqua dalle 22 alle 6 in tutte le case. Se questo diventasse realtà vorrebbe dire che questi signori e signore che sprecano, danneggiano gli altri. Non è giusto che per la stupidità di qualcuno, altri ne paghino le conseguenze».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter