Attualità
MONTANARO

Croce Rossa in crisi, difficile coprire i turni d'emergenza

Le parole del presidente del gruppo.

Croce Rossa in crisi, difficile coprire i turni d'emergenza
Attualità Chivasso, 13 Febbraio 2022 ore 05:26

Non è una novità che ci siano difficoltà in questo periodo per tutti i sanitari a garantire un servizio efficiente alla popolazione, e anche Montanaro non fa eccezione.

Croce Rossa in crisi, difficile coprire i turni d'emergenza

Il Comitato della Croce Rossa locale non nasconde, infatti, di dover fare i salti mortali per coprire il servizio di emergenza relativo al 118. «Riusciamo a garantire in modo puntuale tutti i servizi di trasporto ma non quello di emergenza- spiega il Presidente Giorgio Borra- Il motivo è la carenza di personale che è calato rispetto al passato quando eravamo ancora in grado di garantire tale servizio. Questo calo non è dovuto all’attuale pandemia da Covid ma a determinati cambiamenti socio-economici della nostra società. Mi spiego meglio. Un tempo i pensionati erano la nostra risorsa, storicamente il servizio di emergenza veniva effettuato dai pensionati che si presentavano numerosi a svolgere l’attività perché andavano in pensione in giovane età, a cinquanta, al massimo a sessant’anni. Adesso, invece, uomini o donne vanno in pensione a tarda età, anche a settant’anni, quindi non hanno più voglia di darci una mano ma vogliono godersi il meritato risposo. Ho fatto una statistica, ne è emerso che negli ultimi cinque anni abbiamo reclutato un solo pensionato. E i pensionati sono gli unici che sarebbero capaci di coprire i turni diurni del servizio, quando mancano i giovani impegnati nelle loro attività quotidiane di studio o lavoro. I turni serali, invece, riescono sempre ad essere garantiti. In conclusione, siamo in grado di coprire il cinquanta per cento del servizio di emergenza, su una ventina di turni riusciamo a farne la metà. Pertanto, le chiamate vengono dirottate ad altri centri vicini». Il messaggio è dunque quello di cercare di aderire a questa attività per poter facilitare il lavoro di questi volontari. C’è tempo sino a domani, giovedì 10 febbraio, per aderire al servizio civile ed, inoltre, il 15 febbraio alle 21 inizierà il nuovo corso di soccorso in modalità online.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter