Attualità
l'annuncio

Dog Sitter, aperte le iscrizioni all'albo regionale

Il documento ufficiale èscaricabile sul sito internet della Regione Piemonte.

Dog Sitter, aperte le iscrizioni all'albo regionale
Attualità Chivasso, 29 Dicembre 2022 ore 10:54

Dalle parole ai fatti. Con determina dirigenziale è stato licenziato il documento ufficiale, scaricabile sul sito internet della Regione Piemonte, sezione Veterinaria e Salute Alimentare, per iscriversi all’elenco regionale dei «Dog Sitter».

Dog Sitter, l'albo regionale

La Legge regionale, voluta dall’assessore al Benessere Animale, Chiara Caucino e dal consigliere regionale Paolo Ruzzola, ha infatti istituito l’elenco regionale dei «Dog Sitter», ritenendo la tematica estremamente attuale ed al centro dell’interesse dei cittadini. Ragione per la quale si è reso necessario adottare una serie di misure, in favore degli animali di affezione, alla luce del fatto che questo tipo di attività non è stata finora regolamentata e viene svolta troppo spesso da persone improvvisate e non in regola, con nessuna disciplina del lavoro o contributiva. Una mancanza di requisiti che spesso ha arrecato danno alle famiglie e agli animali d’affezione accuditi.

Non a caso, l’articolo 1 della legge promuove la valorizzazione delle competenze dei soggetti che svolgono professionalmente attività di assistenza degli animali da affezione, la tutela ed il benessere degli stessi, le azioni tese a favorire l’equilibro psico-fisico degli animali ed il possesso responsabile dei nostri amici a quattro zampe.

E anche se l’elenco, per ora, ha funzione esclusivamente ricognitiva, farne parte comporta un vantaggio competitivo non indifferente, in quanto rappresenta una garanzia per i propri clienti e anche per se stessi.

Come fare domanda

Possono presentare domanda di inserimento nell’elenco le imprese e le ditte individuali di cui al codice Ateco 96.09.04 con attività prevalente di dog sitter e regolarmente iscritte alla Camera di commercio. Costituiscono requisito l’assenza di precedenti penali per delitti contro gli animali ed il conseguimento presso strutture accreditate di attestati di idonei corsi di formazione non inferiori a sessanta ore comprensive della parte teorica e del tirocinio o, alternativamente, la qualifica di educatore cinofilo, di istruttore cinofilo e di addestratore riconosciuti dall’Ente nazionale della cinofilia italiana.

«Si tratta di un fatto molto importante - spiega l’assessore Caucino - ma occorre non perdere tempo. I soggetti in possesso dei requisiti necessari che intendono iscriversi per la prima volta all’elenco dei Dog Sitter, devono trasmettere, entro il 28 febbraio 2023 all’indirizzo: prevenzioneeveterinaria@cert.regione.piemonte.it l’apposito modulo di iscrizione (in allegato, ndr) approvato con determina dirigenziale del Responsabile del Settore regionale competente, compilato in ogni sua parte e debitamente sottoscritto, con cui autocertificano il possesso dei requisiti stessi, specificati nel modulo stesso».

«Quello di oggi - conclude l’esponente della giunta regionale - è un primo fondamentale passo avanti per normare un’attività che, complice i crescenti impegni delle famiglie e dei padroni di cani, è sempre più richiesta e può rappresentare una vera e propria professione da valorizzare, normare e tutelare».

Seguici sui nostri canali