Attualità
per vivere in un paese pulitoc

Emma, la piccola «Greta» di Brandizzo: in campo per tutelare l’ambiente

Realizzato un volantino che sarà diffuso nelle scuole.

Emma, la piccola «Greta» di Brandizzo: in campo per tutelare l’ambiente
Attualità Chivasso, 06 Novembre 2021 ore 06:04

L’educazione ambientale per essere efficace deve coinvolgere tutti.
A Brandizzo infatti sono state messe in atto numerose iniziative per cercare di educare alla pulizia dei luoghi pubblici e sono state realizzare delle uscite che hanno coinvolto adulti e bambini per pulire le aree verdi dai rifiuti.

Emma in campo per tutelare l’ambiente

Iniziative che hanno coinvolto l’Amministrazione comunale, gli studenti delle scuole, la Consulta Giovanile e alcune associazioni locali (tra cui Memo Documenti Visivi che sta portando avanti un progetto sull’abbandono dei rifiuti e sui danni che questo comporta all’ambiente e poi ancora si è mostrato molto attivo il gruppo «Camminare in Compagnia» che ha partecipato fattivamente alla raccolta dei rifiuti).
Le scuole poi si sono anche recate presso l’ecocentro per poter comprendere da vicino come funziona lo smaltimento dei rifiuti e come viene tutto suddiviso in base ai materiali di cui è formato.
Insomma, una comunità Brandizzo che ha fatto e che prosegue nel mettere in atto delle iniziative in difesa dell’ambiente. Certo non sono mancati episodi in cui è emerso il disinteresse di alcune persone nei confronti delle aree verdi ed a volte è persino emersa la maleducazione di gettare i rifiuti a terra anche se a pochi passi erano presenti i cestini dei rifiuti.

Realizzato un volantino

C’è un gesto che però cancella tutte le azioni negative che vengono compiute. Si tratta di un’azione che ha come autore anzi autrice una giovanissima brandizzese.
Stiamo parlando di Emma Curtoni, una bambina di 9 anni che frequenta la quarta elementare presso la scuola Don Milani che stanca, ma soprattutto amareggiata e preoccupata di vedere il paese in cui vive sporco a causa dei rifiuti che incivilmente vengono abbandonati, ha deciso di documentare il tutto con delle fotografie e ha così realizzato un volantino.
Ma entriamo nella specifico del grande e importantissimo lavoro svolto da questa studentessa. Emma nel volantino esordisce con un suo commento: «Ciao a tutti, sono Emma, ho 9 anni e vivo a Brandizzo. Vorrei dirvi una cosa che mi sta a cuore... Ogni anno si sciolgono 465 miliardi di tonnellate di ghiaccio. Alcune persone non rispettano l’ambiente e lo inquinano con i rifiuti. Adesso la Terra sta cedendo, non ce la fa più».

Il messaggio

Un messaggio molto importante e sul volantino compaiono tre regole da rispettare: fare la raccolta differenziata, non buttare i rifiuti nel Bendola e in altri fiumi perchè poi vanno nei mari e quando andate in vacanza vi trovate i rifiuti nel mare. Ma questa cosa non si fa neanche in strada! E infine cercate di andare più in bicicletta o in monopattino invece che in macchina. Nel retro del volantino compaiono sei immagini di Brandizzo: in tre sono immortalati i rifiuti abbandonati e altre tre in cui il paese è invece pulito. Si tratta di luoghi tra via San Gervasio, via Braida e Strada Monviso e altre aree limitrofe. Emma chiede poi: «In quale paese vuoi vivere? Brandizzo Pulito o Brandizzo inquinato». Un gesto ammirevole quello di Emma che è di sicuro un esempio da seguire e ci fa comprendere che i buoni esempi, che le persone sensibili all’educazione ambientale sono anche bambini. Emma quindi come Greta Thunberg, la giovanissima attivista svedese per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico, ci insegna quanto sia importante l’impegno di tutti per poter vivere in un paese pulito. Emma, supportata dai suoi genitori, si è impegnata molto per poter veder realizzato questa lavoro a cui teneva tanto e, una volta che lo ha completato, ha inviato una mail al sindaco Paolo Bodoni, al vicesindaco Alessandro Barbera e al dirigente scolastico Giancarlo Lentini con il seguente messaggio: «Mi chiamo Emma ho 9 anni frequento la 4ªC alla Don Milani.
Vivo a Brandizzo da 3 anni e mi piace molto.
Io ho fatto questo volantino perché ho visto Brandizzo troppo inquinata e vorrei che tutti fossimo più attenti all'ambiente. Potete aiutarmi a divulgarlo tra gli studenti e i cittadini di Brandizzo?».
Il dirigente e gli Amministratori hanno ovviamente accolto con grande entusiasmo quest’iniziativa e hanno subito contattato i genitori di Emma tant’è che sono stati ricevuti in sala consiliare alla presenza del dirigente, del sindaco e del vicesindaco.
Emma in quest’occasione, accompagnata dai suoi genitori, ha spiegato i motivi che l’hanno spinta a realizzare il volantino e ha chiesto che venisse divulgato.

Il dirigente scolastico ha proposto di organizzare tre incontri informativi alla Don Milani, Buozzi e scuole Medie con i ragazzi dell’Istituto in cui la piccola Emma spiegherà le sue idee.