Attualità
aperte le donazioni

Guerra in Ucraina, da Chivasso pronto a partire un carico di 2 tonnellate LE FOTO

È stata straordinaria la risposta dei chivassesi e dei Comuni vicini all’appello di solidarietà.

Guerra in Ucraina, da Chivasso pronto a partire un carico di 2 tonnellate LE FOTO
Attualità Chivasso, 06 Marzo 2022 ore 13:32

È stata straordinaria la risposta dei chivassesi e dei Comuni vicini all’appello di solidarietà lanciato per aiutare il popolo ucraino, attraverso il canale polacco di Przemyśl, città gemellata con Chivasso.

Da Chivasso pronto a partire un carico di 2 tonnellate

In poche ore dall’inizio della raccolta di generi di prima necessità nella sede chivassese della Croce Rossa si è quasi esaurito lo spazio a disposizione per il carico di circa 2 tonnellate che partirà mercoledì. Alla luce di questo risultato, si sta già lavorando ad altri trasferimenti grazie alla collaborazione degli autotrasportatori che si sono resi disponibili gratuitamente.

Stop agli indumenti

Per ottimizzare la raccolta, il Consolato della Polonia a Torino ha chiesto di bloccare la donazione di indumenti, continuando esclusivamente con il resto: pannolini, pannoloni, cotone, garze, bende, batterie (power bank) per ricariche cellulari, creme lenitive protettive e latte detergente per la pelle dei neonati, torce e pile, lampade frontali, thè solubile, caffè solubile, biscotti, merendine, cibo in scatola, latte a lunga conservazione, latte condensato, latte in polvere per neonati, omogeneizzati di carne e frutta, coperte. I beni continueranno ad essere raccolti dalla Croce Rossa, in via Gerbido 11, domenica 6 e lunedì 7 marzo, dalle ore 17,00 alle ore 20,00.

Le donazioni

Si punta molto anche sulle donazioni in denaro, con il conto corrente intestato al Comune di Chivasso il cui Iban è: IT79X0200830370000106358903. Nella causale va indicata la dicitura “Emergenza Ucraina”.

Continuano ad arrivare aiuti

E ancora oggi pomeriggio, domenica 6 marzo 2022, nella sede della Croce Rossa di Chivasso sono moltissimi coloro che arrivano per portare aiuti, beni di prima necessità fondamentali in quella zona di guerra. Arrivano da tutto il Piemonte per consegnare alimenti e non solo che presto partiranno.

La Croce Rossa comunica che non raccoglierà più alcun capo di abbigliamento.

25 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter