MONTANARO

Il Moto Club in crisi: «Vicini alla chiusura»

Le misure di contrasto alla pandemia hanno messo in crisi molte realtà sportive.

Il Moto Club in crisi: «Vicini alla chiusura»
Attualità Chivasso, 30 Maggio 2021 ore 05:35

Le misure di contrasto alla pandemia hanno messo in crisi molte realtà sportive. Le limitazioni delle attività e, in molti casi le chiusure imposte dalle misure di contrasto alla pandemia, hanno messo in difficoltà la sopravvivenza di molte società sportive.

Il Moto Club in crisi: «Vicini alla chiusura»

Le misure di contrasto alla pandemia hanno messo in crisi molte realtà sportive. Le limitazioni delle attività e, in molti casi le chiusure imposte dalle misure di contrasto alla pandemia, hanno messo in difficoltà la sopravvivenza di molte società sportive. A parlarne è il Presidente del Moto Club Montanaro Virus Marco Bertoloni. «Prima della pandemia, eravamo un gruppo abbastanza attivo organizzando diversi raduni a Foglizzo, Barbania e Chivasso - riferisce Bertoloni- Poi, le attività non hanno più ripreso, nessuno allora si sarebbe aspettato un periodo così difficile. La vita si è fermata improvvisamente. Non vediamo la luce in fondo al tunnel. Quel che può indurci ipoteticamente a chiudere la nostra società è il problema di essere rimasti pochi oramai, spero che tutto si possa sistemare ma purtroppo la chiusura è un ipotesi sempre più probabile».

Difficile anche la situazione dell'Apd Montanarese

Non diverso è il parere del Presidente Franco Aiello della A.P.D. Montanarese, società che promuove e pratica la pesca sportiva. «Andiamo avanti a fatica, ma non ci arrendiamo, abbiamo ancora numerosi soci storici all’interno del nostro gruppo- riferisce Aiello- Le gare a livello nazionale sono il nostro punto di forza. Quel che ci potrebbe invece far pensare di fermarci è l’aspetto economico. A causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, il nostro laghetto di pesca è stato chiuso, dunque gli introiti sono calati drasticamente per la nostra società. Inoltre, anche le spese di gestione della sede sociale pesano sul nostro bilancio. Non abbiamo più usufruito della sede comunale delle ex scuole Bertini e tuttavia le spese da sostenere non mancano. Anche i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sono notevoli, nonostante non abbiamo mai usufruito di questo servizio in pandemia. In sostanza, la pandemia ci ha notevolmente modificato le nostre attività e tuttavia cerchiamo ancora di proseguire». Più ottimista è il commento del Presidente Mauro Garau, Presidente di A.s.d. Domino che pratica attività sportive marziali, in particolare la disciplina del karate. «Il nostro obiettivo è quello di riprendere le attività, non di fermarci- spiega Garau- Il periodo non è facile, abbiamo proseguito con la didattica a distanza insieme ai ragazzi, ma quel che ci preoccupa maggiormente sono le difficoltà economiche».