montanaro

La Parrocchia restaura due altari della chiesa

Don Aldo Borgia illustra i lavori di quello della Madonna del Rosario e quello dell’Annunciazione

La Parrocchia restaura due altari della chiesa
Pubblicato:

Importanti lavori di restauro agli altari della chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta di Montanaro.

La Parrocchia restaura due altari

Si tratta della riqualificazione dell’altare della Madonna del Rosario e dell’altare dell’Annunciazione.

«E’ nostro dovere - riferisce don Aldo Borgia - fare questi lavori per lasciare queste opere a chi verrà dopo di noi a testimonianza della fede e della storia della nostra chiesa».

Il Consorzio San Luca si occupa del restauro di questi altari.

«E’ un lavoro molto importante- spiega Gianni Cecco, volontario della chiesa- Si tratta di altari che avevano bisogno di essere sistemati ed i restauri procedono in maniera puntuale e precisa. Il lavoro consiste nel recupero dei marmi a pezzi che vengono catalogati e risistemati mentre i pezzi mancanti vengono ricostruiti e sistemati laddove risultano delle lacune. Inoltre, si sta procedendo alla pulizia dei muri, e al restauro dell’intonaco che si presenta rovinato in alcune parti dell’altare».

Ma, non è l’unica opera in chiesa finanziata dalla CEI con i fondi dell’8 per mille.

«Proseguono pure - aggiunge Cecco - i lavori di pulizia all’organo Bruna Vegezzi -Bossi da parte delle maestranze della Bottega Organara. I mantici e le canne cominciano a essere riposizionati privi di polvere. Al termine della pulizia della parte fonica, viene rimossa la grande gru frontale per fare spazio ad un ragno con cestello per la pulizia della facciata e dei putti». Insomma, era da tempo che c’era bisogno di mettere mano a queste opere e finalmente si è riusciti a provvedere a questi significativi interventi per rendere una chiesa ancora più bella agli occhi dei fedeli che si recheranno a partecipare alle funzioni religiose.

«Il nostro sogno - conclude Cecco - è quello di procedere a rifare la facciata della chiesa».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali