Attualità
CHIVASSO

«La Polizia Locale al Movicentro»

Clara Marta ed Emanuela Tappero (Forza Italia) sposano la nostra proposta e presentano una Mozione

«La Polizia Locale al Movicentro»
Attualità Chivasso, 27 Maggio 2023 ore 06:27

Lo spostamento nell’area del Movicentro della Polizia Locale di Chivasso potrebbe dare una risposta «Ai problemi di spaccio e sicurezza in quella zona, a ridosso della biblioteca civica MoviMente e della stazione ferroviaria».

«La Polizia Locale al Movicentro»

A sostenerlo sono le consigliere comunali di Forza Italia Clara Marta ed Emanuela Tappero, che dopo il nostro articolo della scorsa settimana (che lanciava appunto l’idea di spostare i «Civich» da Palazzo Santa Chiara all’ex Movi, ancora in attesa di una collocazione nello scacchiere cittadino) hanno redatto una mozione che sarà discussa nel corso del prossimo Consiglio Comunale.

«Con uno sforzo da parte dell’amministrazione Comunale - spiegano Marta e Tappero - si otterrebbe un doppio vantaggio: da una parte la Polizia Locale avrebbe uffici idonei (non crediamo che il trasloco nell’attuale COC su via Defendente Ferrari possa rispondere alle esigenze del corpo) e dall’altra si creerebbero le migliori condizioni per rendere sicura un’area tanto “sensibile” quanto molto frequentata. Senza dimenticare che si libererebbe anche il cortile interno dalle auto di servizio, che al Movi potrebbero invece avere uno spazio dedicato lungo il lato ovest della struttura».
«Il recupero di aree ed edifici che necessitano di ristrutturazione e riqualificazione - si legge nella mozione - rappresenta opportunità di rilancio economico e sociale del tessuto urbano. Restituire a nuova vita zone della città significa anche contribuire a migliorare le condizioni di sicurezza e di qualità della vita. L'area del Movicentro è stata ristrutturata di recente, aspetto che consente di destinarla alla fruizione da parte dei cittadini nelle modalità che saranno decise dall'amministrazione comunale».

Detto questo, «Non è ancora chiaro quale debba essere il futuro del "Movi", a parte la ventilata ipotesi di destinarlo alle attività della biblioteca civica», mentre la Polizia Locale «E’ ospitata negli uffici di via Siccardi, sottodimensionati rispetto alle effettive necessità funzionali e operative.
Il Movicentro potrebbe quindi rappresentare adeguata sede per dislocare agenti e mezzi della Polizia Locale, un intervento concreto per dare una risposta ai problemi di spaccio e sicurezza con la collocazione proprio lì del comando polizia municipale».

La mozione

Fatte queste premesse, la mozione impegna il sindaco e la Giunta «Ad attivare tutte le verifiche necessarie con i successivi e relativi interventi amministrativi e adeguamenti dei locali per addivenire al trasferimento della caserma della Polizia Locale presso la struttura del Movicentro».
Ovviamente nessuno di noi è in grado di sapere come andrà a finire la vicenda, ma è innegabile che lo spostamento della Polizia Locale al Movi possa risolvere più di una grana all’amministrazione guidata dal sindaco Claudio Castello, anche perché nemmeno la biblioteca ha ben in mente come utilizzare l’ex Movi se non come aula studio fondamentalmente data in «autogestione» agli utenti.

Seguici sui nostri canali