LUTTO

L’ultimo saluto a don Angelo Francia

Era stato una guida per le parrocchie di Brusasco e Cavagnolo. Era un sacerdote molto attento alle esigenze dei fedeli

L’ultimo saluto a don Angelo Francia
Pubblicato:

Don Angelo Francia è morto sabato 3 febbraio all’ospedale di Casale all’età di 80 anni. Da qualche anno era ospite della residenza Oda San Pio di Casale Monferrato.

L’ultimo saluto a don Angelo Francia

«Il Comune di Cavagnolo si unisce al cordoglio per la scomparsa di don Angelo Francia, canonico emerito della cattedrale di Sant’Evasio e già parroco di Cavagnolo dal 1976 al 1992.
Ancora oggi molti cittadini e parrocchiani conservano i ricordi della sua attività pastorale nella nostra comunità, alla famiglia di don Angelo e al clero diocesano rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze».

Con queste parole la comunità e le istituzioni cavagnolesi vogliono rendere omaggio a don Francia che per anni è stata la guida spirituale di Cavagnolo e in seguito anche di Brusasco.

«Don Angelo Francia, parroco di Cavagnolo e conterraneo di origini con il compianto parroco di Brusasco, don Piero Accornero (erano entrambi di Vignale Monferrato), è stato un sacerdote con indole umile, preparato spiritualmente, sempre disponibile nei confronti del prossimo» afferma il primo cittadino di Brusasco Giulio Bosso.

Sacerdote di grande spiritualità

Don Angelo Francia è morto sabato 3 febbraio all’ospedale di Casale all’età di 80 anni. Da qualche anno era ospite della residenza Oda San Pio di Casale Monferrato.
Era nato a Vignale ed era stato ordinato sacerdote il 24 agosto 1968.

Don Angelo era un sacerdote di grande spiritualità, molto attento alle esigenze dei fedeli e sempre aperto al confronto. Una figura la sua che è sempre stata molto apprezzata sia dai bambini che dagli adulti. Infatti, don Angelo Francia sapeva comprendere i fedeli, li ascoltava e amava organizzare dei momenti di riflessione e di preghiera per la sua comunità. Una figura che è sempre stata molto presente nelle comunità che ha guidato. Infatti è stata una grande guida spirituale lasciando il giusto spazio al mondo laico di cui aveva estremo rispetto.

Tra il 1968 e il 1971 venne nominato viceparroco di Morano, Oltreponte e Moncalvo, il 1 ottobre 1971 don Angelo aveva avuto la nomina a parroco di Castellino. Nel 1976 giunse nella parrocchia di Cavagnolo, dove rimase sino al 1992, ricoprendo anche negli ultimi 4 anni l’incarico di vicario foraneo di Brusasco.
Poi si spostò a Moncalvo, dove ricoprì l’incarico di parroco e dove rimase sino al 2009, contestualmente all’incarico di vicario foraneo. Seguirono numerosi spostamenti e nel 2015 venne nominato moderatore dell’Unità pastorale Sant’Evasio, mentre fino al 31 dicembre 2023 era stato legale rappresentante della parrocchia di San Germano. Prima di lasciare l’attività pastorale per motivi di salute, era stato parroco dell’Addolorata di Casale Monferrato per 12 anni (sino al 2021) e proprio nella chiesa dell’Addolorata sono stati celebrati, da Monsignor Gianni Sacchi vescovo di Casale i funerali solenni.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali