Attualità
CALUSO

Luminarie si... ma sino alle 22

Scatta il piano per il risparmio energetico con una serie di interventi che si rendono necessari

Luminarie si... ma sino alle 22
Attualità Chivasso, 04 Dicembre 2022 ore 06:41

Scatta il piano per il risparmio energetico, una serie di interventi che si rendono necessari per evitare aggravi sulle casse comunali, ma si pensa anche al futuro con un progetto energetico condiviso con altri Comuni del territorio.

Luminarie si... ma sino alle 22

Quali saranno le azioni intraprese a livello locale a Caluso? «Quest’anno non metteremo, come facevamo gli anni scorsi, l’albero di Natale né in piazza Valperga né in piazza Ubertini – spiega il sindaco Maria Rosa Cena - e le luminarie natalizie verranno spente alle 22, un intervento necessario alla luce dell’aumento dei costi dell’energia che grava anche sulle casse degli enti pubblici. Inoltre, chiuderemo i cancelli di accesso al parco Spurgazzi in orario serale e verrà spento anche il sistema idrico della fontana che c’è all’interno. Per il momento non abbiamo in programma altri interventi, resta il fatto che all’interno degli edifici e degli uffici comunali si cerca già da tempo di ottimizzare l’utilizzo dell’energia avendo cura, ad esempio, di spegnere le luci dove e quando l’illuminazione non è necessaria».

Al risparmio di energia non è sufficiente pensare nell’immediato, occorre programmare a partire da oggi, è così?

«Certamente – conferma il sindaco Cena – ed è per questo che con i Comuni di Barone C.se, Cuceglio, Montalenghe e Orio abbiamo stipulato un’intesa di partenariato, Montalenghe è il Comune capofila, per la realizzazione del progetto denominato “Condivisione dell’energia per un futuro più pulito” in conformità con quanto previsto dal bando “Next generation we seconda edizione” della Fondazione Compagnia di San Paolo. Il progetto citato non comporta costi per il Comune in quanto la Fondazione Compagnia di San Paolo ha emesso il bando a favore di progetti rilevanti per il territorio aventi i requisiti di finanziabilità da parte del PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza). Aggiungo che con questo bando la Compagnia di San Paolo finanzia i costi per il supporto consulenziale orientato alla progettazione di interventi finanziabili nell’ambito delle Missioni del PNRR».

Seguici sui nostri canali