Attualità
VEROLENGO

Mettono le bottiglie sulle strade per sentirle scoppiare al passaggio delle auto: "Intollerabile"

Adesso si chiede tolleranza zero all'Amministrazione comunale. 

Mettono le bottiglie sulle strade per sentirle scoppiare al passaggio delle auto: "Intollerabile"
Attualità Chivasso, 26 Settembre 2021 ore 05:52

Verolengo è ormai stanca di esser vista come il paese degli escrementi dei cani e degli atti vandalici. Adesso si chiede tolleranza zero all'Amministrazione comunale.

Cacche di cane ovunque

Verolengo è ormai stanca di esser vista come il paese degli escrementi dei cani e degli atti vandalici. Una piccola realtà che meriterebbe di esser apprezzata per la sua voglia di fare, come quella della Pro Loco che oltre ad organizzare manifestazioni come la Festa Patronale di Madonnina 2021 che ha riscosso un ottimo risultato, vuole anche rendere più apprezzabile il paese tant’è che ha realizzato anche la tanto attesa aiuola all’ingresso del territorio abbellendola con la scritta «Verolengo» e con dei fiori. Ma tante sono le realtà che si stanno impegnando, anche singoli privati come Saverio Santopietro con il suo angolo dedicato all’arte oppure Massimo Brusantin con la panchina di matite posata vicino all’ingresso del suo laboratorio. Senza contare le attività dell’oratorio e le novità di don Valerio D’Amico. E potremmo aggiungere tanti altri esempi positivi che però vengono sminuiti da chi non ha rispetto per l’ambiente. E a chiedere l’intervento dell’Amministrazione pubblica è Sandro Congias, singolo cittadino che in questi mesi sta molto lavorando per il bene del paese, portando anche novità interessanti sul territorio: «A giugno il Comune e l’Istituto Comprensivo di Verolengo avevano organizzato la giornata “Verolengo a colori: teniamo pulito il nostro paese”, una bella iniziativa che ha dato veramente un pò di colore al paese.
Il tentativo di sensibilizzare la cittadinanza credo sia in parte riuscito, a parte alcuni proprietari di cani che continuano imperterriti a far fare i bisogni ai cani sotto i portici e per le vie del paese come se fossero a casa loro (dove comunque si guardano bene da far fare i bisogni ai propri animali). Nei comuni vicini, come Chivasso e Brandizzo, i proprietari dei cani hanno l’obbligo, quando portano a passeggio i loro cani, di aver con sé una bottiglietta d’acqua per lavare dove il proprio cane urina: sarebbe opportuno considerare la possibilità di emettere un’ordinanza simile anche a Verolengo. Ma sarebbe anche necessario istituire una o più area cani dove gli amici a quattro zampe possano sfogarsi».

Mettono le bottiglie sulle strade per sentirle scoppiare al passaggio delle auto

«Ma se è possibile tollerare il menefreghismo dei padroni dei cani, - continua Congias - Userei la “tolleranza zero” con gli imbecilli che mettono le bottiglie di vetro sulle strade per sentirle scoppiare al passaggio delle macchine e far danni al malcapitato di turno. A costoro, mentre si muovono in macchina, gli auguro di trovare un loro pari che abbia le stesse idee geniale».
Insomma, una richiesta che Congias rivolge all’Amministrazione.