Attualità
VEROLENGO

Nasce un altro maxi polo logistico

Il vicesindaco Roberto Giglia annuncia l’importante novità che sorgerà a Casabianca.

Nasce un altro maxi polo logistico
Attualità Chivasso, 10 Settembre 2022 ore 06:23

«L’Amministrazione Comunale intende predisporre una ulteriore Variante Parziale, esclusivamente finalizzata a riconfigurare un ambito produttivo preesistente all’estremità nord del territorio, in applicazione della percentuale di incremento ammessa dall’art.17, c.5, lett. f) della LR 56/1977, per consentirvi l’insediamento di un’azienda di logistica».

Nasce un altro maxi polo logistico

E’ questa la volontà dell’Amministrazione comunale di Verolengo guidato dal sindaco Luigi Borasio espressa anche nel corso dell’ultimo Consiglio comunale.
Un progetto molto importante perché con la realizzazione di questo nuovo polo logistico, nascerebbero nuovi posti di lavoro. Dunque un rilancio per l’economia del Chivassese perché ad avere riscontri positivi non sarebbe solamente la realtà di Verolengo, ma l’intera area come d’altronde ha più volte ribadito, dalla nascita di Amazon, anche il sindaco di Torrazza Piemonte, Massimo Rozzino che sostiene come i frutti di questo sito si possano riscontrare sull’intero territorio e non solo nel Comune che lui amministra. E d’altronde sarà così anche per il polo logistico che sorgerà anche all’ex Scet di Rondissone, a pochi metri dal confine con Verolengo e dall’autostrada Torino-Milano.
Ma, tornando sul futuro polo di Verolengo, ne è fiero il vicesindaco di Verolengo Roberto Giglia che da vicino sta seguendo la vicenda con il responsabile dell’ufficio tecnico Isabella Augusta.

Il progetto

Ed è proprio Giglia che spiega: «Il costruttore, una ditta di Brescia, ha intenzione di realizzare un immobile di circa 40 mila metri quadrati, con un altezza di 15 metri.
La sua realizzazione è prevista all’interno dell’area industriale di frazione Casabianca, nella parte che confina con Rondissone. Dunque a pochi passi dall’ingresso e uscita dell’autostrada A4 Torino-Milano. Nel progetto che è stato presentato, oltre al capannone, è prevista anche la realizzazione di un parcheggio per i mezzi di trasporto. Infatti, oltre al sito di stoccaggio, hanno manifestato la necessità di realizzare piazzali per la manovra e la sosta degli autotreni. La variante prevede inoltre un ampio corredo di misure di mitigazione ambientale e paesaggistica. Non posso non elogiare l’impegno profuso dall’assessore Agostino Viano per il lavoro svolto nella qualità di promotore dell’iniziativa».

«Per quanto concerne, invece, l’azienda che lì si occuperà di logistica non lo sappiamo. Non siamo ancora a conoscenza del nome, nemmeno del tipo di beni che trattano» confessa il vicesindaco Giglia. Ora la variante, approvato in Consiglio comunale a Verolengo, dovrà superare il benestare di Città Metropolitana.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter