VIABILITà

"Non c’è alcuna sicurezza sulla strada provinciale"

Progetto Nuova Saluggia torna a sottolineare le necessità sul tratto che unisce il paese a Villareggia

"Non c’è alcuna sicurezza sulla strada provinciale"
Pubblicato:

Manca sicurezza nel tratto di strada provinciale tra Saluggia e Villareggia. A sottolineare la situazione di allarme che ormai da tempo si vive è il gruppo d’opposizione «Progetto Nuova Saluggia».

"Non c’è alcuna sicurezza sulla strada provinciale"

Manca sicurezza nel tratto di strada provinciale tra Saluggia e Villareggia. A sottolineare la situazione di allarme che ormai da tempo si vive è il gruppo d’opposizione «Progetto Nuova Saluggia» guidato Claudio Relino a fronte della chiusura del ponte sulla Dora Baltea, quello che unisce Saluggia con Rondissone, la provincia di Vercelli con il territorio della Città Metropolitana di Torino. E dunque per collegare i due territori il percorso consigliato è quello che vede le persone passare da Villareggia. Ed ecco perché ne viene richiesta la messa in sicurezza ormai da settimane. E, l’ennesimo nuovo sollecito è stato inviato non soltanto a Città Metropolitana e al Comune di Villareggia ma anche ad Amministratori e tecnici saluggesi, ai sindaci di Cigliano e Mazzè nonché alla Provincia di Vercelli e alla Regione Piemonte.

La lettera

«A seguito della chiusura della strada provinciale 3 “Saluggia-Gattinara” nel tratto posto in prossimità del ponte sul fiume Dora Baltea nel territorio del Comune di Saluggia e della conseguente deviazione della viabilità sulla strada provinciale 29 “Saluggia-Rocca”, nei mesi scorsi abbiamo segnalato alcuni interventi di manutenzione di tale tratto stradale che ritenevamo necessari per garantire la sicurezza degli automezzi in transito. - scrive il gruppo consiliare saluggese - In questi mesi abbiamo preso atto di alcuni interventi che sono stati realizzati, soprattutto nel tratto in carico alla Città Metropolitana di Torino e di cui ringraziamo.
Ad oggi restano, a nostro parere, ancora presenti alcuni punti di pericolo che, crediamo, con poche risorse possono essere migliorati e messi in sicurezza».

E dunque, con questa comunicazione chiedono che gli enti preposti intervengano mettendo così in sicurezza un tratto di strada dove, comunque, negli atti si sono verificati non pochi incidenti, alcuni anche molto gravi.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali