Attualità
ACCESSI ALLE ATTIVITà

Obbligo di green pass vaccinale per i lavoratori dal 15 febbraio

Novità anche nel mondo della scuola.

Obbligo di green pass vaccinale per i lavoratori dal 15 febbraio
Attualità Chivasso, 06 Gennaio 2022 ore 08:25

Come oramai ci siamo abituati a vedere, anche stavolta non sono mancati i colpi di scena. Quando il nuovo Decreto sul Super Green pass sembrava cosa fatta, il Governo ha cambiato ancora. Per i negozi e i servizi non servirà più il Super pass, ma quello base.

Obbligo vaccinale per gli Over 50

Rimane invece l'obbligo di vaccinazione per gli over 50 che non lavorano (fino al 15 giugno) e dal 15 febbraio l'obbligo di Super green pass per tutti gli over 50 sui luoghi di lavoro pubblici e privati. In pratica tutti i cinquantenni dovranno essere vaccinati o guariti da Covid.

Dietrofront Super Green pass: nei negozi basterà quello base

Decisiva è stata la posizione della Lega, che si sarebbe messa di traverso sull'obbligo di Super Green pass per accedere a banche, poste, centri commerciali e negozi.

Fino al 31 marzo, dunque, dovranno avere il Green pass base (e non il Super green pass, come invece prevedeva la bozza):

  • lavoratori e clienti dei servizi alla persona (estetisti, parrucchieri: l'obbligo scatta dal 20 gennaio)
  • lavoratori e clienti di servizi commerciali (ad esempio le banche: dall'1 febbraio al 31 marzo)
  • lavoratori e clienti di negozi e centri commerciali (dall'1 febbraio al 31 marzo)
  • lavoratori e gli utenti di uffici pubblici, Comuni, Province, Regioni (dall'1 febbraio al 31 marzo)
  • lavoratori e utenti di servizi pubblici (Poste, Inps, Inail: dall'1 febbraio al 31 marzo).

Le altre novità

Dal 15 febbraio 2022 estensione dell’obbligo di green pass vaccinale per i lavoratori. Nelle imprese, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata, il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per un periodo non superiore a dieci giorni lavorativi, rinnovabili fino al 31 marzo 2022, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del posto di lavoro per il lavoratore sospeso, ma con corrispondente riduzione dello stipendio.

Scuole

Ecco le nuove indicazioni:

  • Nidi e asili: con 1 positivo in classe, sospensione attività per 10 giorni
  • Primaria: con 1 positivo si resta in presenza e si procede con test antigenici e molecolari a tutta la classe; con 2 positivi, DAD per 10 giorni.
  • Medie e superiori: fino a 2 casi in classe autosorveglianza, mascherine FFp2 e didattica in presenza; con 3 casi positivi in classe, restano in presenza DAD i ragazzi che abbiano concluso il ciclo vaccinale o siano guariti da più di 4 mesi, mentre per gli altri DAD per 10 giorni. Nel caso di 1 o 2 casi positvi in classe autosorveglianza e didattica in presenza con mascherine FFp2.

Nuove misure per il tracciamento dei positivi nella popolazione scolastica.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter