TORRAZZA PIEMONTE

Quando è la Polizia locale a non pagare una sanzione...

E’ vero: dopo aver ricevuto la multa, non c’è stato il pagamento sino ad ora

Quando è la Polizia locale a non pagare una sanzione...
Pubblicato:

Molto spesso capita di dimenticarsi di pagare una sanzione amministrativa sollevata dagli agenti della Polizia locale. E quelle volte, all’arrivo dell’avviso di mancato pagamento, spesso si impreca perché, oltre all’importo della multa vi è la mora. E il più delle volte non c’è la volontà di non pagare, ma è puramente una dimenticanza.

Quando è la Polizia locale a non pagare una sanzione...

Ma questo non accade solamente ai semplici cittadini che non si segnano sul calendario, che sia cartaceo o elettronico, l’avviso di pagamento. Capita anche agli enti pubblici. Si proprio così. Capita anche agli uffici di dimenticarsi un pagamento.
Ma quello che fa specie, che ad alcuni fa soltanto sorridere, mentre ad altri scatena un po’ di rabbia mista a delusione, è quando a non pagare una sanzione amministrativa è proprio l’ufficio di polizia locale. Coloro che solitamente sollevano le sanzioni perché automobilisti e motociclisti non rispettano il codice della strada, oltre a non averlo fatto nemmeno loro, non pagano neppure la sanzione.

Ma quando è accaduto?

Il fatto risale all’aprile del 2019, ormai quasi cinque anni fa. E solo ora, come si evince dalla determina che porta la firma del responsabile del servizio Franco Lomater è stata pagata.
Il documento, pubblicato all’albo pretorio, porta la data del 29 gennaio scorso.
Nell’atto si legge chiaramente che la polizia locale ha in dotazione il veicolo di servizio Fiat Punto avente targa DN349VZ e che questo durante il periodo delle votazioni del 2019, veniva anche utilizzato dal personale della convenzione facente capo al Comune di Verolengo. Il 19 aprile 2019 il veicolo è stato sanzionato poiché transitava in area pedonale senza averne titolo, tant’è che l’Ente è stato raggiunto dl verbale V/1989W/2019 emesso dal Comune di Chivasso.
Dunque ora verrà pagata. Ma nella determina il responsabile precisa che «considerato che non si è potuto dar corso al pagamento in quanto il Servizio di Polizia Locale all’epoca era privo di personale in pianta stabile e quindi non vi era la possibilità materiale né di istruire un eventuale ricorso né di procedere alla redazione degli atti necessari al pagamento della medesima. Visto il sollecito di pagamento, emesso dall’Agenzia delle Entrate, documento 11020239021892786000 protocollato il 26-10-2023 con il numero 6901 in cui viene sollecitato il pagamento della somma dovuta con gli interessi, il tutto per la cifra complessiva di 248,80 euro ai quali dovranno essere sommati gli ulteriori interessi sino alla data di effettivo pagamento».

Ecco che dunque l’Ente ha disposto il pagamento di 249,85 euro.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali