Attualità
eventi

Salta il Carnevale, il rammarico della Pro Loco

Una scelta dettata dalla pandemia.

Salta il Carnevale, il rammarico della Pro Loco
Attualità Chivasso, 15 Gennaio 2022 ore 05:31

«Ci abbiamo sperato fino all’ultimo di poter rivedere i nostri personaggi sfilare, rivivere l’atmosfera allegra del Carnevale, ritrovare i sorrisi dei bambini con in mano i coriandoli pronti da lanciare, ma purtroppo anche quest’anno visto l’evolversi della situazione pandemica siamo costretti ancora a rimandare il tutto».

Salta il Carnevale

«Ci abbiamo sperato fino all’ultimo di poter rivedere i nostri personaggi sfilare, rivivere l’atmosfera allegra del Carnevale, ritrovare i sorrisi dei bambini con in mano i coriandoli pronti da lanciare, ma purtroppo anche quest’anno visto l’evolversi della situazione pandemica siamo costretti ancora a rimandare il tutto».
E’ questa la scelta che, anche se con molta tristezza, la Pro Loco guidata da Bruno Daniele ha dovuto adottare anche per quest’anno. Per il secondo anno consecutivo Rondissone dovrà rinunciare ai suoi tradizionali appuntamenti carnevaleschi, dalla presentazione alla quale partecipavano tantissimi cittadini nonché molte maschere ospiti, alle visite nelle scuole e al pomeriggio di giochi e balli per i bambini. Nulla di tutto ciò, neanche in questo inverno 2022, accadrà. Niente coriandoli e stelle filanti. Nessun vestitino da principessa o supereroe.

Si spera nella fagiolata

«I nostri personaggi, la Cavulera Deborah Sandri, il Mulinè Marco Delli Muti e tutta la loro fantastica corte, che purtroppo non hanno potuto concludere il loro mandato, saranno ancora in carica per tutto il 2022.
Per la tradizionale distribuzione dei fagioli stiamo aspettando disposizioni e chiarimenti» spiega ancora il direttivo sperando di poter salvare almeno questa tradizione.

Il rammarico dei personaggi

«Un po' di rammarico c'è, soprattutto per i bimbi/e e ragazzi/e che hanno contribuito a rendere quest'esperienza indimenticabile per noi nonostante tutto. - spiegano i due personaggi - Sappiamo, al contempo, che si sta facendo tutto il possibile e le decisioni prese sono state dettate dalla consapevolezza che sarà necessaria probabilmente ancora un po' di pazienza per ripartire in sicurezza. Onorati di avere avuto questo incarico, io ed il Muliné Marco Delli Muti cogliamo l'occasione per ringraziare il Comune di Rondissone e la Pro Loco di Rondissone. Continueremo ad impegnarci al massimo, pur non potendo essere presenti fisicamente ma con lo "spirito", a rallegrarvi ogni tanto cercando di portare avanti questa magnifica tradizione».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter