Attualità
ECONOMIA

Sciopero prolungato alla Nct di Chivasso

I lavoratori vogliono che l’azienda di avvii i licenziamenti ma di ragioni sull’utilizzo di un contratto di solidarietà.

Sciopero prolungato alla Nct di Chivasso
Attualità Chivasso, 25 Giugno 2022 ore 07:50

Sciopero prolungato alla Nct di Chivasso. Ad annunciarlo la Fiom Cgil di Torino.

Sciopero prolungato alla Nct di Chivasso

La Fiom Cgil di Torino rende noto che presso la Nct di Chivasso (comprensorio Pi.Chi) azienda che occupa 61 dipendenti e opera nel settore della trasformazione delle autovetture in mezzi per le forze dell’ordine, corpi di polizia municipale e per società di car sharing, visto il perdurare dell’assenza di ordini con la concreta possibilità di licenziamenti, e l’attuale incertezza sulla governance, le lavoratrici e i lavoratori sono scesi in sciopero da mercoledì 22 giugno.

Marco Femia, responsabile della Nct per la Fiom Cgil di Torino dichiara: “La preoccupante incertezza sulla governance aziendale, sommata agli errori strategici di questi ultimi anni, rischiano di mettere sul lastrico una delle prime aziende a livello Nazionale nel settore degli allestimenti per vetture delle forze dell’ordine e non solo.

L'azienda non licenzierà

Mentre era in corso presso Amma l’incontro tra OO.SS Rsu e azienda, i lavoratori hanno nuovamente incrociato le braccia, arrestando la consegna delle vetture oramai pronte, determinando così, l’impegno concreto da parte dell’azienda di non aprire ai licenziamenti ma di ragionare seriamente sull’utilizzo di un contratto di solidarietà. Nei prossimi giorni insieme ai lavoratori valuteremo quanto emerso dal tavolo di trattativa con il chiaro intento di costruire un percorso virtuoso partendo dal lavoro e la piena salvaguardia occupazionale.”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter