Attualità
CIGLIANO

Scuola pericolosa, «Se la toccheranno, ci incateneremo»

Il gruppo Cigliano Futura, guidato da Giorgio Testore, ha espresso il suo punto di vista sull’abbattimento della Ortensia Marengo.

Scuola pericolosa, «Se la toccheranno, ci incateneremo»
Attualità Vercellese, 07 Agosto 2022 ore 06:49

«Le scelte sulla scuola Ortensia Marengo sono fondamentali per la comunità e specialmente per i bilanci del Comune nei prossimi anni». Queste le parole di Giorgio Testore di Cigliano Futura ad introduzione della conferenza stampa indetta sabato 30 luglio.

Scuola pericolosa, «Se la toccheranno, ci incateneremo»

«Le scelte sulla scuola Ortensia Marengo sono fondamentali per la comunità e specialmente per i bilanci del Comune nei prossimi anni». Queste le parole di Giorgio Testore di Cigliano Futura ad introduzione della conferenza stampa indetta sabato 30 luglio. «Ci incateneremo piuttosto che venga toccata la scuola - prosegue Testore - non si può procedere affinché non ci siano perizie certe. Chiediamo chiarezza. Per un argomento così importante non è stato organizzato un consiglio comunale aperto, in orari accessibili e in locali che potevano ospitare molte più persone, ma si è preferito convocare un consiglio contingentato al mattino. In questo momento non entriamo nelle dinamiche tecniche, ci riserviamo di farlo con la giusta attenzione, carte alla mano. Però alquanto anomalo che dei professionisti pubblicamente esprimano dei giudizi così pesanti contro altri professionisti (dal progettista al direttore dei lavori, a chi ha fatto il collaudo, sino all’impresa e tanto altro). Va da sé che molto probabilmente la storia non finirà qui, sotto questo punto di vista, e dovremo stare molto attenti che i costi di eventuali cause non gravino sui bilanci comunali ma finiscano per incidere solo sulle tasche di chi ha espresso tali affermazioni. Quindi, non pensino che sia sufficiente quest’ultima perizia, peraltro incompleta e basata quasi esclusivamente su foto, per abbattere la scuola. Perché fra le due perizie commissionate dall’amministrazione, quella dell’ingegner Furno e quella dello studio Masera, che offrono soluzioni e costi diversi per il recupero, avete optato per quella di Masera che comporterebbe costi elevatissimi per il Comune? Perché non vengono dati ai consiglieri e ai cittadini che ne fanno richiesta i documenti allegati alla relazione dello studio Masera? Perché a chi fa richiesta della copia della relazione viene fatto sottoscrivere un documento in cui si richiede di non divulgare lo stesso? In virtù della trasparenza assoluta, chiediamo al sindaco Diego Marchetti di richiedere nel più breve tempo possibile al tribunale di Vercelli la nomina di un consulente tecnico d’ufficio che, come tecnico super partes, faccia una perizia completa dell’Ortensia Marengo e che solo dopo si prendano le decisioni opportune. Se è così convinto delle sue tesi, siamo certi che non si opporrà a tale richiesta. Chiediamo che venga convocato un consiglio comunale aperto affinché la popolazione possa partecipare e dibattere su una questione così importante e che avrà, a seconda delle decisioni prese, rilevanza di bilancio per i prossimi dieci anni. Mancano poco più di 22 mesi alle prossime elezioni, ma il tempo passa e i ciglianesi possono ritornare alle urne per esprimere la loro volontà anche dopo questa brutta esperienza che, auspichiamo, rimanga solo un brutto ricordo».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter