Attualità
VEROLENGO

Un’aula di informatica innovativa alle medie

Caminotto assicura i fondi per gli educatori in sostegno di chi ha difficoltà sociali e culturali.

Un’aula di informatica innovativa alle medie
Attualità Chivasso, 07 Agosto 2022 ore 06:00

Sono passati tre anni da quando l’Amministrazione Borasio ha vinto le elezioni. In questi anni un occhio di riguardo lo hanno avuto le scuole, di ogni ordine grado presenti sul territorio.

Un’aula di informatica innovativa alle medie

Certamente l’assessore all’istruzione Daniela Caminotto, nella vita insegnante, conosce bene le esigenze di questo mondo e così ha deciso di spendere il suo tempo per migliorarle, sia dal lato degli edifici, che dal lato dei servizi.
E così proprio lei nel corso dell’ultima assemblea pubblica ha tratto un bilancio delle opere più importanti che ha messo in campo e ha presentato anche le iniziative che vuole realizzare in futuro.
«Tra le iniziative che ci poniamo di realizzare c’è sicuramente una aula d’informatica 2.0 alla scuola media - spiega Caminotto - Una classe dotata dell’arredo specifico e delle tecnologie necessarie che dovrà essere pronta a settembre, per il ritorno a scuola degli alunni. Inoltre come amministrazione vogliamo garantire alla scuola gli aiuti necessari per seguire i bambini che hanno delle difficoltà sociali e culturali attraverso degli educatori di supporto alle insegnanti, un progetto che rivolgiamo sia alla scuola primaria che alla scuola media.
Non nego che da tempo, e più precisamente dal marzo del 2021, abbiamo aderito ad un bando del Ministero per dei laboratori estivi extra scolatici. Si tratta di attività come musica, danza e teatro per i ragazzi dai 6 ai 17 anni. Attività che dovrebbe portare allo sviluppo di una compagnia teatrale per ragazzi e fatta dai ragazzi stessi.
Un’altra iniziativa è quella legata all’avviso pubblico “Educare il Comune”: anche questo un progetto rivolto ai nostri giovani».

Il nido

Caminotto ha poi ricordato la volontà di trasformare il salone polivalente, al momento utilizzato rarissime volte, per l’apertura del primo asilo nido nel territorio del capoluogo di Verolengo. Un’opera che potrà essere realizzata attraverso un finanziamento che l’Amministrazione comunale ha richiesto presentando un progetto. Si tratta di un’opera certamente molto importante per il territorio visto che attualmente non è presente il servizio, né a livello pubblico né a livello privato. E su quest’opera Caminotto sta investendo molto del suo tempo affinché possa dare una risposta concreta alle giovani famiglie che hanno bimbi nella fascia d’età sei mesi tre anni. Perché tanti sono i genitori che si lamentano dell’assenza di questo servizio, di come una mamma e un papà siano obbligati a dover portare i propri bimbi in strutture fuori dal paese.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter