Attualità
VEROLENGO

Via Thaon di Revel a senso unico: la minoranza dice no

L'opposizione sostiene che l'Amministrazione doveva far rispettare il divieto di sosta.

Via Thaon di Revel a senso unico: la minoranza dice no
Attualità Chivasso, 18 Dicembre 2021 ore 05:54

Da poco più di una settimana via Thaon di Revel, così come via Bastione, è diventata da strada a doppio senso di marcia a senso unico.

Via Thaon di Revel a senso unico

Da poco più di una settimana via Thaon di Revel, così come via Bastione, è diventata da strada a doppio senso di marcia a senso unico.
E se la scorsa settimana, dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza, a commentare il maniera negativa, ad opporsi a questo nuovo provvedimento era stata Cristina Ponzetto, l’unica commerciante con un’attività che si affaccia su questa pubblica via, questa settimana è il consigliere di minoranza Roberto Cattozzi a prendere la parola e spiegare il punto di vista del suo schieramento.

La minoranza dice No

«Il senso unico era uno di quei provvedimenti che con la passata amministrazione di cui facevo parte non avevamo preso in considerazione perché per noi non era la scelta corretta. Pensiero che abbiamo tutt’oggi vedendo la situazione che si è creata.
Se il motivo di aver approvato il senso unico in via Thaon di Revel è motivato dalla necessità di facilitare il transito e la svolta ai mezzi pubblici che vi transitano, l’Amministrazione avrebbe dovuto limitare i parcheggi non consoni visto che lungo l’intero tratto stradale è presente un divieto di sosta. Dunque si sarebbe dovuto far rispettare quel divieto. Come? Con più controlli e sanzioni quando le auto sostavano non rispettando il codice della strada. E se si voleva, si potevano installare anche dei panettoni o dissuasori per impedire la sosta selvaggia.
Siamo rimasti sbigottiti nel vedere che proprio da chi per cinque anni ci diceva che dovevamo aiutare il commercio, quei pochi negozianti rimasti in centro, ora invece arriva un provvedimento che va a danneggiare un’attività, una delle ultime rimaste. Così distruggiamo quel poco commercio rimasto. E per cosa? Un senso unico inutile anche perché non possiamo dire che la via è stretta. Se diciamo che via Bastione è stretta, è vero ma non via Thaon di Revel che è benissimo percorribile nei due sensi se non si permette la sosta selvaggia».