Attualità
ASL TO4

Per visite ed esami i tempi di attesa sono ancora lunghi

Qualche miglioramento c’è ma il problema non è risolto.

Per visite ed esami i tempi di attesa sono ancora lunghi
Attualità Chivasso, 14 Maggio 2022 ore 06:07

Rispetto lo scorso anno qualche segno di miglioramento c’è, ma la strada per arrivare a una forma di normalità è ancora tutta in salita. Stiamo parlando dei tempi di attesa a cui devono sottostare gli utenti dell’Asl To 4 per visite specialistiche o esami di laboratorio.

Per visite ed esami i tempi di attesa sono ancora lunghi

Se poi c’è l’urgenza il rischio è che si trova si posto subito, ma magari a 80 o più chilometri da casa. Non certo distanze fattibili per tutti, soprattutto per chi è anziano e anche malato.
Rispetto al 2021, quando comunque eravamo ancora in piena pandemia, la notizia positiva è che molte visite, che erano state sospese appunto per far spazio ai malati Covid, sono state riattivate.
Ma come dicevamo i problemi ci sono ancora eccome.

Il caso

Prendiamo per esempio l’urologia, le visite presso l’ospedale di Chivasso continuano a rimanere sospese come lo scorso anno per il Covid. Ma per fortuna ci si può recare presso il centro diagnostico Malpighi e qui l’attesa è di soli 16 giorni. Lo scorso anno era di 56.
Stesso discorso per la Chirurgia Vascolare e Generale che presso l’ospedale sono ancora sospese.
Per la Chirurgia generale si può andare a Chivasso in via Marconi ma solo dopo 73 giorni, se no a Ivrea, bisogna attendere quasi due mesi.
Presso l’ospedale sono state ripristinate le visite endocrinologiche con 66 giorni di attesa, 30 per il Malpighi e 36 in via Marconi.
Gastroenterologia, sempre al nosocomio cittadino, dai 10 giorni dello scorso anno si è passati a 23. In via Marconi addirittura più di tre mesi.
Oculistica continua ad avere forti criticità, in città il primo posto libero c’è solo dopo 210 giorni, a meno che si scelga il poliambulatorio di Settimo disponibile dopo 22 giorni.
Pneumologia, in ospedale per vedersi assegnare una visita bisogna avere tanta pazienza, 231 giorni (contro i 110 del 2021), mentre 43 a Ivrea e 29 a Settimo.
Migliora, in ospedale, l’attesa per la visita cardiologica se ì prima bisognava aspettare quasi due mesi ora bastano dieci giorni.
Idem per ortopedia dai dieci giorni di dodici mesi fa, oggi ne bastano 2. Per gli esami la situazione non è migliorata di molto. I tempi di attesa sono ancora lunghi sia per le ecografie, che per le tac.
Probabilmente questo è dovuto al fatto che si sta cercando di recuperare i tanti esami rimandati in questi due anni di pandemia che davvero hanno stravolto e messo in ginocchio l’intero sistema sanitario. Che ancora oggi fatica a uscire da quell’emergenza in cui si è precipitato quando ha dovuto affrontare il Covid. Giorni difficilissimi che mai si potranno dimenticare.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter