il dramma

A Crescentino bandiere a mezz'asta per la donna uccisa a coltellate

Il sindaco: "E' l’ennesimo esempio di una brutalità umana che dobbiamo contrastare con ogni forza".

A Crescentino bandiere a mezz'asta per la donna uccisa a coltellate
Cronaca Vercellese, 17 Agosto 2021 ore 10:17

Oggi, martedì 17 agosto si svolgeranno i funerali di di Marylin Pera, la donna anni uccisa nella sua abitazione a Vigevano dal suo compagno. Le bandiere esposte dal Municipio saranno a mezz’asta ed il Sindaco parteciperà ai funerali indossando la fascia tricolore.

Donna uccisa a coltellate

Saranno celebrati oggi, martedì 17 agosto, alle 15, nella chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta a Crescentino i funerali di Marylin Pera, la donna anni uccisa nella sua abitazione a Vigevano dal suo compagno,  Marco De Frenza. Il santo rosario sarà invece recitato questa sera, lunedì 16 agosto alle 20 sempre nella stessa chiesa.

Il commento del sindaco Ferrero

"Dall’inizio dell’anno in Italia sono state uccise 38 donne. L’11 agosto questa triste sorte è toccata alla nostra concittadina Marylin Pera che è stata uccisa a Vigevano in un modo così brutale e così vigliacco. - Afferma il sindaco Ferrero -  Questo è l’ennesimo esempio di una brutalità umana che ogni giorno dobbiamo contrastare con ogni forza.

Quest’oggi le bandiere esposte dal Municipio saranno a mezz’asta ed il Sindaco parteciperà ai funerali indossando la fascia tricolore.
Nessuna donna deve morire in questo modo ed è doveroso che le Istituzioni facciano sentire la propria presenza, la propria indignazione e la propria vicinanza ai famigliari".

La donna era cresciuta a Crescentino

Marylin aveva 39 anni, nata a Chivasso e cresciuta a Crescentino dove ha parenti e amici e a cui lei era rimasta molto legata anche dopo il trasferimento nel Pavese. Profondo dolore, tanta rabbia e commozione sono stati i sentimenti che hanno pervaso i crescentinesi quando hanno appreso della tragica morte di Marylin.

Il delitto

Marylin Pera è stata ritrovata senza vita con 5 ferite letali alla gola mercoledì 11 agosto nel bagno di un appartamento in corso Novara 4 a Vigevano in provincia di Pavia in cui conviveva da alcuni giorni con Marco De Frenza. Aveva un figlio avuto da una precedente relazione. Il delitto è stato commesso però il giorno precedente e l'assassino ha atteso 24 ore prima di chiamare le forze dell'ordine e confessare.