Cronaca
FONTANETTO PO

Accoltella il genero dopo la lite

Atteso nei prossimi giorni l’interrogatorio di garanzia di Carmine M.

Accoltella il genero dopo la lite
Cronaca Vercellese, 10 Luglio 2022 ore 06:52

Atteso nei prossimi giorni l’interrogatorio di garanzia di Carmine M., residente a Fontanetto Po, fermato dai carabinieri del Nucleo Operativo di Vercelli per aver accoltellato il compagno della figlia, Emilio P., a quanto sembra al termine di un litigio.

Accoltella il genero dopo la lite

Atteso nei prossimi giorni l’interrogatorio di garanzia di Carmine M., residente a Fontanetto Po, fermato dai carabinieri del Nucleo Operativo di Vercelli per aver accoltellato il compagno della figlia, Emilio P., a quanto sembra al termine di un litigio.

A causa delle rigidissime limitazioni imposte dalle norme sulla presunzione di innocenza al momento da Vercelli non emerge nulla che possa garantire il legittimo diritto di cronaca da parte di fonti ufficiali.

Il caso

Stando alle prime ricostruzioni sembra comunque che Emilio (padre di due figli piccoli) sia stato colpito da diversi fendenti alla testa e al fianco, sferrati con un coltello.
Subito soccorso, è stato poi trasferito al Sant’Andrea di Vercelli in condizioni molto gravi, migliorate con il passare delle ore.

A terra, in via Viotti, le tracce di sangue che nemmeno l’acqua è riuscita a cancellare.

I primi ad intervenire sono stati i carabinieri di Crescentino, coordinati dal Maresciallo Stefano Macchia, che hanno poi ceduto il passo ai colleghi di Vercelli.

A loro il compito sia di chiarire le modalità dell’aggressione che le cause scatenanti.
Carmine M. si trova ora a disposizione della magistratura vercellese, che potrebbe muovere nei suoi confronti l’accusa di tentato omicidio oppure derubricarla in lesioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter