Cronaca
caluso

Accoltella l'amica e poi tenta il suicidio, emergono nuovi e inquietanti particolari

Il giovane ha scritto una lettera: "O mia o di nessuno".

Accoltella l'amica e poi tenta il suicidio, emergono nuovi e inquietanti particolari
Cronaca Chivasso, 25 Settembre 2021 ore 15:27

Cerca di uccidere l'amica con 30 coltellate e poi ingerisce topicida e candeggina. E' accaduto ieri, venerdì 24 settembre 2021 a Caluso.

Cerca di uccidere l'amica con 30 coltellate

“O mia, o di nessuno”. Emergono nuovi e inquietanti particolari sul tentato omicidio di Blessing, 21 anni, la giovane di origine nigeriana residente da più di un anno in un appartamento di via Martiri, a Caluso.
A infierire sul suo corpo Kelvin O., connazionale di 23 anni residente a Barcellona Pozzo di Gotto, in Sicilia, che con Blessing condivide il paese d’origine, in Nigeria.

La giovane era giunta a Caluso dalla Nigeria

Lei, ora rappresentante di cosmetici e accessori di bellezza, si era trasferita in Piemonte per costruire il suo futuro, lui si era stabilito in Sicilia.
Nessuna ombra sulle loro vite, nessun fascicolo negli archivi delle forze dell’ordine. Due ragazzi come tanti, lontani anni luce da quel sottobosco di storie di immigrazione che riempiono le pagine di cronaca.

Kevin raggiunge Torino

A un certo punto, però, Kelvin sale su un aereo e raggiunge Torino. Corre a Caluso, da Blessing, per un paio di giorni divide quella casa che lei aveva arredato con cura, con una coinquilina che venerdì si trovava dalla madre nel cuneese, e forse inizia a covare una gelosia per quella ragazza che lo vedeva solo come un vecchio amico.

Il piano lucido e folle

Nella sua mente, Kelvin ha un piano lucido e folle: ucciderla e togliersi la vita, ingerendo del topicida (comprato appositamente) e della candeggina.
Intorno alle 21.30 apre un cassetto della cucina, prende un coltello seghettato per il pane e si avventa su Blessing. La ragazza urla, cerca di difendersi come può, ma lui ha la meglio.

Kevin ingerisce il mix letale e scrive una lettera

I vicini, sentendo quelle grida, chiamano i carabinieri, Kelvin ingerisce quel mix che pensa letale poi si siete al tavolo e in inglese scrive la lettera d’addio.
Frasi pensate, che nella sua mente devono descrivere quanto di più simile vi sia al dramma di Romeo e Giulietta.
Parla di Blessing, del fatto che la ama da sempre, si rivolge al lettore dicendo “Se state leggendo questa lettera, questa notte, significa che abbiamo già lasciato questo mondo per andare dall’altra parte”.
Dice di aver sempre voluto sposare Blessing, incontrando però il rifiuto da parte della famiglia di lei, poi chiude chiedendo di “Trovare uno spazio, nel profondo del cuore, per comprendere quanto successo e perdonarlo”.
Forse avrebbe voluto aggiunge altro, ma l’arrivo dei carabinieri e dell’ambulanza fa sì che il piano di morte cada nel vuoto.
Ora Blessing e Kelvin sono gravi in ospedale, in coma indotto, ma nessuno dei due dovrebbe essere in pericolo di vita.