rondissone

Addio 2020, il messaggio del sindaco ai suoi concittadini

Un anno difficile dove però si sono riscoperti sentimenti che si erano un po' persi. 

Addio 2020, il messaggio del sindaco ai suoi concittadini
Cronaca Chivasso, 01 Gennaio 2021 ore 09:04

Addio 2020, il messaggio del sindaco Antonio Magnone ai suoi concittadini di Rondissone. Un anno difficile dove però si sono riscoperti sentimenti che si erano un po’ persi.

Addio 2020

«L’anno 2020 verrà ricordato come un anno particolare nella speranza che sia l’unico del suo genere. In questo periodo il nostro modo di affrontare il lavoro, compreso l’attività amministrativa, la comunicazione sociale, il divertimento è certamente cambiato» spiega il sindaco Antonio Magnone in una delle ultime interviste dell’anno.

Il messaggio del sindaco ai suoi concittadini

«Il pensiero più profondo di vicinanza va alle famiglie che sono state toccate inaspettatamente e prematuramente da questo virus. – continua Magnone – Ma la storia umana ci insegna che l’umanità fino ad ora non si è mai arresa. Come abbiamo potuto affermare in altre occasione, in questo periodo nella comunità abbiamo riscoperto la solidarietà, l’unione e l’altruismo. Questo periodo dovrà essere ricordato soprattutto per questi sentimenti. E come è stato scritto: Tutto andrà bene! Il tempo porterà via anche questo maledetto momento. A nome dell’Amministrazione auguro a tutte le associazioni di volontariato, a tutte le associazioni sportive, al gruppo protezione civile, al gruppo volontari, a tutti i bambini delle nostre scuole e relativo corpo docenti e Ata, a tutti i dipendenti comunali, a tutte le attività artigianali e commerciale, al nostro parroco, al personale sanitario e a tutti i nostri cittadini un Buon Natale e un Buon Anno 2021. L’augurio è che il 2021 possa ripartire per tutti noi e tutti noi con serenità e gioia, salute e benessere, prosperità e soddisfazioni nella speranza che si possano realizzare tutti i desideri!».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità