Cronaca
montanaro

Addio a Caterina, si è sempre presa cura di chi aveva bisogno

Un male incurabile non le ha lasciato scampo, Manco si è spenta all’età di soli 57 anni.

Addio a Caterina, si è sempre presa cura di chi aveva bisogno
Cronaca Chivasso, 11 Aprile 2021 ore 05:30

Addio a Caterina Manco, si è sempre presa cura di chi aveva bisogno. Un male incurabile non le ha lasciato scampo, Manco si è spenta all’età di soli 57 anni.

Addio a Caterina Manco

Una madre, una moglie, una nonna che una malattia incurabile ha strappato troppo presto alla vita, a soli 57 anni. Caterina Manco ha lottato sino all’ultimo, con tutte le forze, ma il male l’ha vinta. Una vita la sua fatta di dedizione verso il prossimo, lei accudiva chi aveva bisogno, chi era infermo o anziano, gli dedicava il suo tempo. Tutti la conoscevano in paese, sapevano che, se qualcuno aveva bisogno, Caterina c’era sempre. E il suo non era solo un compito, un lavoro, ma anche la sua ragion di vita. Quella capacità di «esserci per gli altri», sempre, la rendeva speciale.

Il ricordo

«La mamma era una persona d’oro, aveva un gran cuore - è il ricordo della figlia Laura Buscaglia- Era sempre pronta a fare qualsiasi cosa per chiunque. Quando la chiamavano, lei lasciava tutto e andava. Un sorriso, una parola buona, la gente si sentiva bene con lei. Era il suo modo di essere, spontaneo, naturale».

Amava la natura, Laura, adorava il mare e la montagna ma pure una semplice passeggiata in campagna nella vastità degli orizzonti delimitati solamente dalla cupola del cielo azzurro. Luoghi incantevoli che scopriva assieme alla sua famiglia, il marito Luigi, i figli Alex e Laura con Angelo e i nipotini Alessio, Agnese, Michael e Mattia.

«La mamma è stata il pilastro della nostra famiglia- ricorda Laura- Aveva un carattere forte, era una roccia. Aveva tanta energia da riuscire a superare tutto. Nonostante negli ultimi tempi non stesse bene, non si è mai lasciata andare. Anche nei momenti più difficili, non chiedeva nulla, non voleva darci preoccupazioni e vederci sereni. Ancora poco prima di mancare, diceva ai nipotini: "Amore, la nonna sta bene"».

Una grande donna che avrebbe tanto voluto veder crescere i suoi adorati nipotini e stare ancora accanto alla sua famiglia ma un destino ingiusto glielo ha impedito.

Il paese di Montanaro è stato interamente scosso dalla notizia della sua scomparsa ma anche Chivasso in cui vive Laura e tanti sono i messaggi di cordoglio che in queste ore si moltiplicano sui social network. «Troppo giovane per questo destino- scrive un amico- proteggi i tuoi cari e noi, ti ricorderemo sempre. Una mamma stupenda e una famiglia meravigliosa, un angelo in più lassù».

I funerali si sono svolti lunedì 5 aprile nella chiesa di Santa Maria Assunta a Montanaro.