Cronaca
torrazza piemonte

«Al supermercato col bilico e mi spaccano il muretto»

Angelo Geraci, proprietario della villa in costruzione dietro al Conad, ha registrato l’ennesimo danno.

«Al supermercato col bilico e mi spaccano il muretto»
Cronaca Chivasso, 14 Novembre 2021 ore 06:07

Non è la prima volta che si parla del degrado e dei danni che gli autisti dei bilici provocano durante i loro «soggiorni» in quel di Torrazza e Rondissone.

Al supermercato col bilico

Quante volte sui giornali, infatti, sono comparse le foto delle discariche abusive nei pressi dei posti dove si fermavano a bivaccare. Una situazione che si era registrata non solo a Torrazza ma anche in quel di Verolengo, soprattutto nell’area industriale di Casabianca, e a Rondissone. Tant’è che il sindaco di quest’ultimo Comune, Antonio Magnone aveva richiesto anche l’intervento della Città Metropolitana di Torino per metter la parola fine a questa vicenda veramente incresciosa. Situazione che si sperava fosse conclusa con la creazione, da parte del polo logistico Amazon, di un vero e proprio parcheggio per questi mezzi e la dotazione anche dei servizi.

La denuncia di Geraci

Eppure non è così come denuncia Angelo Geraci  che ha registrato un danno ingente ad una sua abitazione: «Era una sera, erano da poco passate le 20 quando ricevo la telefonata da parte di un vicino. Ero incredulo quando mi ha segnalato che un bilico mi aveva appena abbattuto il muro di cinta della villetta in costruzione. Mi sono recato subito sul posto e ho visto il danno. Così, dopo aver chiamato i carabinieri, mi sono avvicinato ai camionisti fermi nel parcheggio del cimitero. Ho chiesto loro informazioni ma nulla. Per fortuna poi i militari, sono andati a cercarlo e l’hanno individuato. Al mattino seguente ci siamo incontrati e abbiamo compilato il Cid ma sto ancora aspettando il risarcimento danni. Inoltre, per seguire la vicenda ho dovuto chiedere anche l’intervento del legale».

Al supermercato col bilico

«La cosa che veramente non capisco è perché devono venire nel parcheggio del supermercato con i bilici, non possono venire solo con la motrice? Inoltre, altri vengono a piedi, magari mandano le moglie a far la spesa. - spiega ancora l’impresario – Amazon gli ha costruito un parcheggio idoneo ai loro bisogni, perché ancora occupare le piazze o i parcheggi a discapito dei clienti?
Inoltre, io non potrò nemmeno ricostruire il muretto con lo stesso materiale perché la ditta che li costruiva è fallita e non ce ne sono di uguali. Dunque, io non possono nemmeno avere un muretto uguale a casa terminata».

...Trovati anche escrementi...

Ma i problemi sono altri. «Quando entro dall’altro ingresso del cantiere devo fare lo slalom tra gli escrementi umani e i rifiuti. E’ vergognoso. Una situazione insostenibile alla quale bisogna mettere la parola fine».