Cronaca
IL CASO

Atiq multato dalla polizia municipale IL VIDEO

Le motivazioni del commerciante.

Cronaca Chivasso, 11 Dicembre 2021 ore 07:30

Atiq è stato multato ieri, venerdì 10 dicembre 2021 dalla polizia municipale di Chivasso. Ascom, una volta ricevuta la sanzione spiega: "Tolleranza solo per alcune persone".

Atiq multato dalla polizia municipale

E' Atiq, il titolare del market di via Torino 54, il commerciante sanzionato dalla polizia municipale. Il commerciante dovrà pagare una multa pari a 1032 euro perché non aveva esposto l'orario di apertura della sua attività alla vetrina. Atiq però ha spiegato che non erano affissi perché in quel momento stava pulendo la vetrata, dunque erano stati tolti per procedere con il lavoro.

Ascom: "Tolleranza solo per alcune persone"

A fronte di questa sanzione, il presidente Ascom Giovanni Campanino ha diramato una nota nella quale illustra il pensiero dell'associazione che rappresenta:

Abbiamo ricevuto ora copia di un verbale della Polizia Municipale di Chivasso per un orario non affisso sulla porta, elevato ad un nostro associato.

La cosa non può, da parte di codesta Associazione di Categoria, passare inosservata e nel silenzio; nonostante la fattiva collaborazione che c’è sempre stata tra la nostra Associazione, i commercianti , il Comune di Chivasso e le Forze dell’ordine, rimarchiamo che gli operatori del commercio in questi due anni hanno rispettato le regole imposte dall’emergenza sanitaria adeguando il proprio modo di lavorare e osservando scrupolosamente le regole imposte, hanno subito perdite di fatturato e conosciuto una crisi mai vista, non possono quindi continuare a subire questo atteggiamento punitivo e coercitivo.

Ci chiediamo se la tolleranza sia stata tutta spesa a favore delle persone che, ancora nel weekend appena trascorso, hanno disturbato, a poche centinaia di metri da via Torino, il mercato ambulante con musica, assembramenti e proclami ai disagi, indirizzando i consumatori verso altre località nel primo weekend di shopping natalizio.

Se errore del commerciante, ci sarebbe buona norma avvertire prima di sanzionare in modo massiccio un operatore, confermando ancora una volta un totale scollamento tra il Palazzo e l’economia del territorio che produce e paga le tasse…. Come Ascom Chivasso , al di là delle motivazioni, siamo indignati per la scarsa sensibilità e per atteggiamento verso la categoria che noi rappresentiamo.

2 foto Sfoglia la gallery