Barriera di Milano, quattro pusher arrestati

Operazione della Polizia

Barriera di Milano, quattro pusher arrestati
Cronaca 24 Febbraio 2017 ore 18:29

Operazione della Polizia

Sono quattro i pusher che operavano nella zona di piazza Montanaro arrestati dalla Polizia nelle ultime ore, tre dagli uomini del Commissariato Barriera Milano e uno dagli agenti della Squadra Volante. Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Barriera Milano avevano individuato alcuni pusher che spacciavano in Piazza Montanaro. Grazie ad attività investigativa, sono risaliti al domicilio di due di essi in via Bologna. A casa dei due, un gabonese di 40 anni e un senegalese di 27, entrambi irregolari sul Territorio Nazionale e con precedenti a carico, i poliziotti hanno recuperato numerose dosi di cocaina e 900 euro in contanti. A seguito di accertamenti, è emerso che il ventisettenne senegalese, già espulso in passato, era rientrato in Italia prima che scadesse il divieto, previsto per il 2025. Per questo motivo, è stato arrestato anche per questo reato. Gli agenti della Squadra Volante, invece, hanno arrestato un senegalese di 28 anni fermato insieme ad altre persone per un controllo sempre in piazza Montanaro. Il ventottenne è stato trovato in possesso di diverse dosi di stupefacente tra crack, marijuana e cocaina. Il senegalese è risultato, inoltre, irregolare sul Territorio Nazionale. Due delle persone trovate il compagnia dell’arrestato, un maliano di 21 anni e un cittadino della Guinea di 26, sono stati denunciati per non aver ottemperato a un precedente Ordine del Questore di Torino che gli imponeva di abbandonare il Territorio Nazionale. Un quarto arresto è stato operato sempre dagli agenti del Commissariato Barriera Milano in via Valprato dove è stato arrestato uno spacciatore senegalese di 26 anni con precedenti specifici a carico e irregolare sul Territorio Nazionale, anch’egli in azione in Piazza Montanaro. Quando è stato fermato, lo straniero ha deglutito degli ovuli contenenti stupefacente. A casa del ventiseienne, in via Banfo, gli agenti hanno trovato oltre 700 grammi di cocaina collocata in un’intercapedine creata in un muro del bagno e coperta da un pensile.