IL CASO

Cacciatore sorpreso mentre usava mezzi vietati

Nel territorio di Alice Castello, nel Vercellese.

Cacciatore sorpreso mentre usava mezzi vietati
Vercellese, 27 Ottobre 2020 ore 16:28

Cacciatore sorpreso mentre esercitava l’attività venatoria utilizzando mezzi vietati nel territorio di Alice Castello, nel Vercellese.

Cacciatore sorpreso mentre usava mezzi vietati

Nel fine settimana, in agro del comune di Alice Castello, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Vercelli nell’ambito dei controlli sulla caccia, hanno fermato un cacciatore intento ad esercitare l’attività venatoria con l’ausilio di richiami acustici elettromagnetici vietati.
Il cacciatore è stato sorpreso in flagranza, in palese violazione delle norme sulla caccia, così i militari hanno proceduto a porre sotto sequestro probatorio un fucile calibro 20, 3 richiami acustici elettromagnetici, 5 cartucce calibro 20 cariche e il carniere, composto da 45 esemplari abbattuti, tra cui un cardellino, 10 migliarini di palude,  27 pispole,  7 allodole.

Soggetto segnalato

Il soggetto T.S., residente nel bresciano è stato segnalato alla competente autorità giudiziaria per i seguenti reati:

  • violazione art. 21 c. 1 lett. r della legge n.157/1992 caccia con l’ausilio di richiami vietati;
  • abbattimento di specie di uccelli particolarmente protette (legge n. 157/1992, art. 2);
  • abbattimento di uccelli nei cui confronti la caccia non è consentita (legge n.157/1992 art. 18 c.1).

Trattenuti gli esemplari abbattuti

Gli esemplari abbattuti sono stati consegnati al personale della Polizia Provinciale Nucleo Vigilanza Venatoria per custodirli in cella frigorifera, mentre l’altro materiale oggetto di sequestro  costituente corpo di reato è stato custodito presso l’armeria della Stazione Carabinieri Forestale di Albano Vercellese.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità