Cronaca
a brandizzo

Cadono calcinacci al cimitero, chiuso l’ingresso principale

E’ accaduto lo scorso lunedì.

Cadono calcinacci al  cimitero, chiuso l’ingresso principale
Cronaca Chivasso, 23 Luglio 2022 ore 05:07

Non è stato di certo un risveglio dei migliori per Brandizzo, quello di lunedì scorso, giorno di festa patronale. Infatti, è giunta una telefonata in municipio che informava del fatto che aveva ceduto l’intonaco dell’ingresso del cimitero.

Cadono calcinacci al cimitero

Nel dettaglio, a dare l’allarme di quanto accaduto è stato il custode del cimitero che appartiene alla cooperativa che ha in gestione il camposanto. «Ieri sono stati effettuati i rilievi da parte dei tecnici comunali e s’interverà con un intervento di manutenzione urgente. Afferma il primo cittadino Paolo Bodoni che prosegue: «E’ caduto l’intonaco e così con il custode abbiamo deciso di chiudere l’ingresso principale. E’ stata quindi apposta la relativa segnaletica che invitava a utilizzare l’ingresso laterale. Per fortuna è caduto solo l’intonaco e non tutta la soletta, ma se in quel momento fosse passato qualcuno si sarebbe di certo fatto male. Ho tanta rabbia e sono scandalizzato per il dissesto degli edifici pubblici e penso alle scuole e a tutto il patrimonio pubblico. Occorrono degli interventi urgenti per questi edifici, lasceremo da parte il nostro programma elettorale e ci dedicheremo alle manutenzioni: è necessario e lo faremo, ci mancherebbe. Questa situazione non è di certo frutto degli ultimi 3 anni di mandato, ma della malcuranza degli anni precedenti. Adesso si deve intervenire, ma le manutenzioni devono essere programmate e si doveva intervenire poco per volta con la distribuzione delle risorse comunali. Sono stati messi dei rappezzi alle scuole invece noi interverremo in maniera incisiva. Saltano le piastrelle alle scuole Don Milani e gli infissi delle Buozzi sono sotto gli occhi di tutti, non è possibile che ci si trovi davanti ad una situazione del genere e quindi la risolveremo con gli interventi necessari».

Il Commento del sindaco

Chi c’era prima cosa ha fatto? Se mi viene detto che ero presente anche io allora, rispondo che ero assessore alle Politiche Sociali e prima ancora non c’ero. Non do colpa al passato, ma non posso dire che le cose nel presente vadano bene, questa situazione non è di certo il risultato degli ultimi tre anni, ma il frutto di un periodo in cui non ci sono stati interventi. I brandizzesi devono poter fruire del patrimonio comunale in completa sicurezza e perciò s’interverrà, faremo il possibile spostando i soldi sulle manutenzioni. Tutto è diventato urgente, è necessario intervenire e lo faremo. Come ho detto, ormai siamo abituati, a non seguire quello che era il nostro programma elettorale per intervenire con lavori come quelli del cimitero. Ci sono situazioni che rano presenti già in passato come ad esempio le bombe d’acqua che erano e sono la causa di allagamenti, ma in questo caso credo che nessuna amministrazione riuscirà mai a trovare una soluzione. Ben diversa invece è la situazione degli edifici pubblici qui si poteva e si doveva intervenire prima».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter