IL CASO

Calcio, Testore: “Il campo di Saluggia è in condizioni pietose” LE FOTO

E' forse l'ultimo atto della polemica tra società e Comune.

Calcio, Testore: “Il campo di Saluggia è in condizioni pietose” LE FOTO
Vercellese, 18 Agosto 2020 ore 12:23

Calcio, l’ex presidente del Cigliano Saluggia Giorgio Testore interviene: “Il campo di Saluggia è in condizioni pietose”.

Calcio, polemiche a Saluggia

Da due mesi ormai il campo sportivo di via Ponte Rocca, quello sul quale sono state giocate centinaia di partite di campionato e svolti anche molti torni giovanili sino al 2017, è al centro del dibattito.
Da una parte c’è la società sportiva che sino a giugno ha gestito questo impianto, la Cigliano Saluggia calcio del presidente Giorgio Testore (oggi società scomparsa per far posto al Cigliano Calcio) e dall’altra l’Amministrazione comunale che in questa vicenda ha visto più che mai attivi il sindaco Firmino Barberis e il consigliere con delega allo sport Nicolò Papotto.
L’oggetto del contendere, come più volte è stato sottolineato, è la convenzione e gli interventi che la società da tempo richiedeva all’Amministrazione.
Tra le parti c’è stato un grande confronto epistolare, mail anche al vetriolo nelle quali ognuno ha fatto valere la propria posizione. Naturalmente nessuno si è smosso dal proprio pensiero, dalla propria volontà e così a Saluggia è venuto meno l’esperienza del calcio, uno degli sport storici di questo paese.

Le parole di Testore

Oggi però Testore, dopo le ennesime parole di Papotto fa parlare le foto qui pubblicate:

«Il campo era ed è in condizioni pietose. E’ inequivocabile il degrado presente e più volte da noi denunciato all’Amministrazione».

Testore punta il dito contro i servizi igienici, il soffitto e gli altri locali. E più che tutti oggi commenta la scelta di questo Comune di posizionare su un prato verde il palchetto del capannone per il Centro estivo:

«La scelta di posizionare lì quella struttura è dettata dal fatto che loro non hanno idea di cosa sia questo sport, di come viene gestito il manto erboso. Era frutto di anni e anni di lavoro, mandati all’aria. Lavoro svolto dai membri della società come Luigi Momo. Nell’ambiente gira la voce che ci sarebbe qualche società vercellese interessata al campo, forse però non ha visto in che condizioni si trova».

10 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità