SALUGGIA

Campo da calcio, Formica: “Sistematelo!”

Se l’Asd Cigliano Saluggia Calcio non dovesse o non volesse trovare un accordo per riottenerlo in gestione, potrebbe trasformarsi in un campo d’atletica.

Campo da calcio, Formica: “Sistematelo!”
Vercellese, 23 Giugno 2020 ore 12:24

Il futuro del campo da calcio di via Ponte Rocca è a rischio. Se l’Asd Cigliano Saluggia Calcio non dovesse o non volesse trovare un accordo per riottenerlo in gestione, potrebbe trasformarsi in un campo d’atletica.

Campo da calcio, il futuro

Il futuro del campo da calcio di via Ponte Rocca è a rischio. Se l’Asd Cigliano Saluggia Calcio non dovesse o non volesse trovare un accordo per riottenerlo in gestione, potrebbe trasformarsi in un campo d’atletica. E così addio allo storico impianto cittadino dove centinaia di ragazzi hanno avuto modo di giocare a calcio.

“Sistematelo!”

Una questione sulla quale interviene anche l’opposizione guidata da Sabrina Formica: «Saluggia vive oggi come negli Anni Ottanta, con alcune persone ancora al governo da allora, purtroppo, e di parlare di progresso, l’Amministrazione Barberis non vuole di certo saperne. Non sono due strade in centro, o qualche piazza ben rimodellata a fare di un paese, un posto dove star bene. È facile non far pagare le tasse, ed elargire sontuosi contributi quando si hanno milioni di euro nelle casse che non si sanno più come usare. Abbiamo proposto più volte interventi di riqualificazione energetica degli stabili comunali, migliorie a impianti sportivi ed altri investimenti a lungo termine ma i progetti che vengono attuati, non hanno nulla di ciò e sono una continua distruzione del passato che però ci porta a chiederci se sono effettivamente lavori prioritari e necessari. Pensiamo che andrebbe costruito o progettato qualcosa anche per il futuro, ma non inteso come il 2022 (per far bella figura alla fine del mandato) ma parliamo di progetti che, se fatti bene, tra 30 anni i nostri figli e nipoti potrebbe ancora utilizzarne e beneficiarne. Ci stupiamo che, nonostante all’interno della maggioranza ci siano ragazzi giovani, non pensino minimamente al loro futuro. Vengono probabilmente “usati” proprio solo per aumentare i consensi e fatti gentilmente accomodare su una sedia in Consiglio pronti solo a votare a favore di chissà cosa, dopo aver fatto un pisolino, duranti i noiosi Consigli comunali, dove si parla, per altro, della comunità che rappresentano.
Nei giorni scorsi il sindaco ha dichiarato “al posto del campo di calcio, una pista di atletica!”: ci preme, come sempre, ricordare alcune cose al sindaco, che evidentemente ha la memoria sempre più corta, che è stato lui uno dei fautori della costruzione del palazzetto dello sport, costruito, guarda un po’, sulle ceneri di una zona dedicata all’atletica leggera. Probabilmente dopo 20 anni, si è messo una mano sulla coscienza e vuole restituire ciò che in passato l’Amministrazione di “Insieme per la nostra gente” aveva tolto alla comunità. Si legge, proprio del campo sportivo “bisognerebbe fare dei lavori e metterlo a posto come dovrebbe essere. Abbiamo fatto un’analisi, dovremmo spendere 150 mila euro e noi al momento non possiamo affrontare questo genere di investimento. Dobbiamo affrontare una situazione economica difficile”. Dichiarazione che ci lascia perplessi in quanto il bilancio a fine 2019 (quando già vi erano questi problemi di sicurezza al campo sportivo) si è concluso con avanzo di amministrazione di cassa di 2.104.927,55 euro. Questo vuol dire che, questi soldi sono rimasti inutilizzati e con questa cifra, si sarebbe sicuramente messa in sicurezza la recinzione del campo di calcio di Saluggia, magari si sarebbero potuti fare anche interventi di miglioria agli altri impianti sportivi, alle scuole e perché no, creare una piccola area sportiva nel vecchio campo di Sant’Antonino, dove poter fare, non solo calcio, ma anche atletica, tennis o anche altri sport. Progettare migliorie o avere strutture più moderne e all’avanguardia consentirebbe a Saluggia di mantenere una tradizione sportiva che è stata vanto per moltissimi anni, ma che purtroppo negli ultimi anni sta morendo. Intervenire economicamente sul campo sportivo di Saluggia, non sarebbe un “buttare via soldi”, ma sarebbe anche un’opportunità di orgoglio per poter festeggiare il centenario della società nata nel 1921 con la matricola 927605».
Opposizione che lancia un appello a tutti coloro che amano questo sport: «Vista la sordità di quest’Amministrazione ci rivolgiamo a quanti in passato, calciatori e dirigenti e tutti coloro che abbiano fatto la storia del calcio a Saluggia, ed anche la società Asd Cigliano Saluggia Calcio, a farsi promotori di iniziative (petizioni, raccolta firme o qualsivoglia iniziativa) per far rimanere il calcio e la società a Saluggia, visto che il prossimo anno compirà 100 anni: sarebbe un “calcio” alla storia e alla tradizione sportiva di questo paese».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità