A SALUGGIA

Caos cantieri, l’Amministrazione aiuterà i commercianti

I negozianti hanno segnalato che la viabilità modificata e l’assenza di parcheggi stanno creando non pochi danni alle loro attività, già messe in ginocchio dal lockdown.

Caos cantieri, l’Amministrazione aiuterà i commercianti
Vercellese, 04 Agosto 2020 ore 17:01

Saluggia è «invasa» da tre maxi cantieri: quello di piazza Francesco Donato, quello di piazza del Municipio e quello di via Roma.

Caos cantieri

Saluggia è «invasa» da tre maxi cantieri: quello di piazza Francesco Donato, quello di piazza del Municipio e quello di via Roma. Tre opere importanti che l’Amministrazione ha appaltato nel corso degli ultimi mesi del 2019 e che sono partite subito dopo la fine del lockdown, cioè quando le imprese hanno ottenuto il via libera dal Governo. Una situazione che però ha paralizzato un po’ il traffico cittadino perché come ha spiegato l’assessore Adelangela Demaria se lei arriva da Torino e deve andare a casa, deve fare il giro del paese prima di raggiungere la sua abitazione.

Parola ai commercianti

A denunciare la situazione di grande difficoltà che stanno vivendo sono i commercianti, soprattutto quelli che hanno le attività direttamente sulle piazze e in via Lusani. E lo hanno fatto in un incontro con il sindaco Firmino Barberis e la sua Giunta, presente anche il responsabile dell’ufficio tecnico Ombretta Perolio, nel tardo pomeriggio di giovedì 23 luglio. Nove le attività rappresentate.
Dopo una breve introduzione del sindaco durante la quale ha spiegato che i cantieri sono partiti tutti insieme per via del blocco dei lavori e l’impossibilità di procedere con una calendarizzazione diversa a causa del pagamento delle penali alle aziende appaltatrici, Nadia del negozio di ortofrutta ha spiegato: «Io ho perso, in questi giorni di chiusura della via davanti al mio negozio, il 60 per cento degli incassi. Io proporrei di modificare la viabilità rendendo delle strade a doppio senso di marcia con l’utilizzo dei semafori».
Commenti negativi sulla scelta di avviare i cantieri tutti nello stesso periodo da Roberta, titolare dell’erboristeria: «Con questa scelta tutti noi a dicembre saremo costretti a chiudere. Siete contenti che non ci saranno più negozi? Inoltre, vediamo tutti che alle 16 gli operai lasciano il cantiere, perché non possono lavorare più a lungo? Così si accorcerebbero i tempi. La mia proposta di modificare la viabilità è quella di rendere via Farini a doppio senso di marcia».
Tra i presenti anche Tiziana del centro estetico che spiega: «Il problema è anche l’assenza dei parcheggi. In piazza Incisa di Camerana ci viene detto che i posti sono tutti occupati, non si potrebbe chiedere al parroco di utilizzare il suo parcheggio? Io sono costretta a lasciare il mio posto auto ai clienti».
Anche Manuela del bar è intervenuta spiegando: «Saluggia è il Comune più ricco di Italia. Non potete darci un aiuto economico?».
Un dibattito di certo molto acceso dove l’assessore Demaria ha preso nota delle proposte alle viabilità e ha confermato che via don Carra diventerà tra pochi giorni a doppio senso di marcia ma che questa scelta eliminerà i quattro posti auto nello slargo di via Lusani per permettere alle vetture di percorrere la via in sicurezza.

Il vicesindaco

Risposte secche invece sono arrivate dal vicesindaco Libero Farinelli, sia in tema di parcheggio all’oratorio che di aiuti al commercio: «Per quanto riguarda il parcheggio dell’oratorio, andate voi come commercianti a chiedere al don di darvi questa possibilità. Il Comune non può certamente effettuare questa proposta perché non possiamo erogare denaro al don per il parcheggio. Per quanto invece concerne un aiuto avevamo già preso in esame questa possibilità con il segretario comunale. Lui ci autorizza a concedervi un aiuto per il periodo di disagio. Come funziona? A fine anno, quando avrete il bilancio consultivo 2020 della vostra attività dovrete presentarlo insieme al bilancio 2019, e indicarci il fatturato di questo periodo dei due anni. Se avrete una perdita, noi vi dare un supporto economico pari al 20%. Naturalmente per richiedere questo aiuto bisognerà essere in regola con il pagamento di imposte e tasse, se così non sarà la domanda non sarà accettata».

Lavori in via Roma

Mentre si discuteva dei cantieri del centro, è stato affrontato il tema anche dei lavori in via Roma vista la segnalazione di Gaetano, titolare del negozio di ottica residente in quella via. Il tecnico Perolio ha spiegato: «E’ sbagliato dire che i lavori sono cominciati oggi (giovedì 23 luglio) perché nelle scorse settimane le ditte hanno effettuato altri lavori importanti e oggi, che il calcestruzzo è maturato è stato possibile avviare la posa degli autobloccanti. Le tempistiche di questo cantiere, come degli altri, sono in piena fase di rispetto. Noi, inoltre, abbiamo chiesto alle tre ditte che operano sul territorio di arrecare il meno danno possibile, sia ai cittadini che ai negozianti».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità