Capitan America regala sorrisi ai bimbi malati

Si tratta di un 49enne di Brandizzo.

Capitan America regala sorrisi ai bimbi malati
Chivasso, 15 Luglio 2018 ore 07:43

Capitan America regala sorrisi ai bimbi malati. Abita a Brandizzo, ha 49 anni Francesco Muscio che veste i panni del super eroe.

Capitan America regala sorrisi ai bimbi malati

Capitan America abita a Brandizzo. E’ infatti un giovane di 49 anni, Francesco Muscio che veste i panni del super eroe per portare allegria ai bambini. Ma soprattutto va a far visita ai piccoli pazienti sottoposti a particolari cure mediche e partecipa ad iniziative benefiche. Tutto questo lo fa a titolo gratuito con il solo scopo di fare del bene al prossimo. Un’iniziativa di tutto riguardo che merita di essere esaltata.

L'idea

«Questo è il frutto di un’esperienza personale. La mia fidanzata si era ammalata di tumore e negli ospedali vedevo molte persone tra cui bambini sofferenti. La mia reazione spontanea era quella di avvicinarmi a queste persone cercando di portare un po’ di allegria. Purtroppo la mia fidanzata non ce l’ha fatta. E io ho iniziato a vestire i panni di questo eroe e sono molto contento».

La sua mission

«Sino ad oggi ho fatto 18 visite presso le abitazioni di bambini malati.  Sono i familiari che mi chiamano e i loro bambini sono molto felici, la loro gioia è tangibile e questo mi riempie il cuore. Poi sono andato anche nelle corsie degli ospedali, nel reparto di pediatria e ho preso parte a molte iniziative benefiche. Non faccio parte di nessuna associazione ma ho conosciuto altre persone che come me vestono i panni dei super eroi e così molte volte ci ritroviamo per fare le visite insieme.  Siamo una squadra e cerco di collaborare con tutti per far sì che i progetti riescano al meglio. Ho partecipato a molti eventi portati avanti da Nadia Cavallo e ultimamente Cristiano Rossi, di Brandizzo, partecipa alle nostre iniziative in veste di fotografo, ma tutto a scopo benefico». «Sono felice quando vedo i bambini sorridere e mi viene voglia di proseguire in quest’iniziativa.  Non ho mai provato imbarazzo e ogni volta che faccio un piccolo gesto mi sento sempre meglio.
I bambini sono fantastici e noi li rendiamo davvero felici».

Alcuni momenti

«Il giorno di Natale siamo andati nel reparto di pediatria a Chivasso. E’ stato stupendo.  In altre occasioni i genitori ci hanno chiamati per andare a far visita a loro figlio in ospedale, ma quando passi nella corsia tutti i bambini sono felici e non solo quello da cui stai andando. Siamo andati all’ospedale Regina Margherita di Torino, abbiamo preso parte alla raccolta fondi per l’acquisto di strumentazioni e altro».
Una vera missione quella di Francesco Muscio che porta avanti da due anni e che è determinato a proseguire con gli altri super eroi al solo scopo di far sorridere un bimbo e fargli passare qualche momento di spensieratezza.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA