Menu
Cerca
AMBIENTE

Caso antenne, il Tar respinge la richiesta di Iliad

Il giudice ha deliberato a favore del parere contrario del Comune di Montanaro. 

Caso antenne, il Tar respinge la richiesta di Iliad
Cronaca Chivasso, 15 Aprile 2021 ore 09:49

Caso antenne, il Tar respinge la richiesta di Iliad Italia S.p.A., contro il diniego del Comune di Montanaro.

Caso antenne

Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Montanaro erano state presentate due pratiche di installazione di antenne radio base per rete di telefonia mobile da parte della società Iliad Italia S.p.a. Tali richieste erano relative ad accordi con privati cittadini che hanno dato disponibilità dei propri terreni alla società: un terreno si trova in strada Pratoverne, l’altro in strada Pogliani. Quando queste pratiche sono arrivate sulla sua scrivania, il sindaco Giovanni Ponchia ha espresso forte preoccupazione per la questione tant’è che poi si è opposto alle installazioni. Scelta che ha spinto Iliad a presentare una richiesta di sospensiva nei confronti della decisione del Comune.

Il Tar respinge la richiesta di Iliad

E il primo cittadino Giovanni Ponchia annuncia la prima vittoria del Comune in questa annosa situazione:

Ho il piacere di comunicare ai cittadini che, a seguito dell’udienza del 13 aprile, il T.A.R. (Tribunale Amministrativo Regionale) ha respinto, con Ordinanza pubblicata mercoledì 14 aprile, la domanda di sospensione, effettuata da Iliad Italia S.p.A., contro il diniego del Comune di Montanaro all’installazione dell’antenna di telefonia mobile in strada Pogliani.
Un primo importante riconoscimento al lavoro svolto dal Comune di Montanaro ed alle ragioni che sono state portate all’attenzione dei Giudici Amministrativi, in attesa della sentenza definitiva del T.A.R.
Grazie a tutti coloro che hanno collaborato, senza polemiche, con il sottoscritto e gli Amministratori che credono nel futuro di questo paese.