A TORINO

Cassonetto dei rifiuti usato come deposito per lo spaccio IL VIDEO

Arrestato il pusher.

Torino, 28 Maggio 2020 ore 10:25

Cassonetto dei rifiuti usato come deposito per lo spaccio. Carabinieri arrestano pusher e sequestrano 100 dosi, tra eroina e cocaina a Torino.

Cassonetto dei rifiuti usato come deposito per lo spaccio

Aveva scelto un cassonetto dei rifiuti come deposito per nascondere le dosi di cocaina ed eroina da spacciare, ma è stato scoperto ed arrestato dai Carabinieri della Compagnia Torino San Carlo in via Macerata. Si tratta di un nigeriano di 25 anni, senza fissa dimora. Fermato anche il cliente, un italiano di 63 anni, segnalato quale assuntore alla Prefettura.

L’operazione

Ieri sera, mercoledì 27 maggio i militari  maggio dell’Arma si sono appostati in borghese e dopo aver notato lo scambio di droga e denaro, preceduto da un prelievo di un sacchetto dal cassonetto dell’immondizia, sono intervenuti con l’ausilio di pattuglie in divisa. Sequestrate sia il singolo “pezzo” ceduto all’acquirente, circa mezzo grammo, sia altre 100 dosi tra eroina e cocaina, nascoste tra i rifiuti e pronte per lo smercio.

Arrestato

Un altro pusher è stato invece arrestato nel quartiere Borgo Dora, dove i carabinieri della Compagnia di Venaria sono arrivati seguendo alcuni tossicodipendenti del luogo. Si tratta di un italiano di 73 anni, parrucchiere, sorpreso mentre consegnava due dosi di cocaina a un cliente, un italiano quarantenne. La perquisizione personale e domiciliare ha permesso di sequestrare 2500 €.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità