Cronaca
tragico incidente

Chef morto a Crescentino sulla rotonda buia, scatta la causa contro la Provincia

Partirà una causa civile condotta dall'avvocato Gino Domenico Arnone.

Chef morto a Crescentino sulla rotonda buia, scatta la causa contro la Provincia
Cronaca Vercellese, 01 Gennaio 2022 ore 19:42

Sarebbe la rotonda non illuminata la causa dello scontro mortale in cui ha perso la vita lo chef Ivan Albertin. Il drammatico incidente avvenne il 7 agosto 2021.

Rotonda buia

Una rotonda  non illuminata quella lungo la strada provinciale 31 a Crescentino, in direzione di Chivasso dove trovò la morte lo chef  Ivan Albertin in sella alla sua moto. L'uomo aveva 39 anni e viaggiava insieme ad un'amica che rimase ferita e venne trasportata al Cto di Torino.

La morte di Albertin  aveva portato all'apertura di un'indagine penale, ma adesso partirà anche una causa civile. L'avvocato Gino Domenico Arnone citerà la Provincia di Vercelli per le condizioni della rotonda, già accertate dall'indagine della Procura.

 

Difficile il recupero del corpo

Era stato difficoltoso il recupero del corpo dello chef dell'Open Baladin di Torino che in seguito al  violento scontro contro la segnaletica stradale presente sulla rotatoria venne sbalzato dalla due ruote con cui viaggiava. Il corpo dell'uomo venne ritrovato dai vigili del fuoco con utilizzo delle torce dopo attente ricerche proprio a causa dell'oscurità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter