Cronaca
Chivasso

Chiede l'elemosina con un cane (al sole) in via Torino

Il regolamento comunale lo vieta, ma al momento nessuno ha ancora fatto nulla.

Chiede l'elemosina con un cane (al sole) in via Torino
Cronaca Chivasso, 18 Maggio 2022 ore 11:34

Sono giorni, se non settimane, che la sua presenza riempie di sdegno i chivassesi.

Chiede l'elemosina con un cane (al sole) in via Torino

Stiamo parlando dell'uomo che, accompagnato da un cane di taglia piccola, chiede l'elemosina ai passanti dai gradini della chiesa dei Santi Giovanni e Marta, in via Torino a Chivasso.

Pieno sole

L'animale, che oggi, mercoledì 18 maggio, ha trovato riparo solo grazie ai cartoni portati da un mercatale, è spesso in pieno sole, in condizioni non certo ottimali per il suo benessere.

Il regolamento di Polizia Urbana

Il regolamento di Polizia Urbana, varato nel 2020, all'articolo 34 comma 3 pone dei paletti all'accattonaggio con animali, anche se (inspiegabilmente) non lo vieta in toto come accade in molte altre città. Resta da capire, poi, cosa si intendesse con "parte attiva dell'accattonaggio": forse gli estensori pensavano al Dolce Remì, ai suoi cani Capi, Zerbino e Dolce e alla scimmietta Joli Coeur...

3) È vietato, su tutto il territorio comunale, nella
pratica dell’accattonaggio, utilizzare animali in stato
di incuria, denutrizione, precarie condizioni di
salute, in evidente stato di maltrattamento,
impossibilitati alla deambulazione o comunque
sofferenti per le condizioni ambientali in cui
vengono esposti. È altresì vietato l’accattonaggio
con cuccioli di qualsiasi specie animale di età
inferiore ai 180 giorni. Gli animali non possono
comunque essere soggetti attivi dell’accattonaggio.
I cuccioli e gli animali di cui sopra saranno
sequestrati a cura degli agenti di
P.M. e ricoverati presso il canile municipale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter