Menu
Cerca
in pandemia

Chiuso il centro prelievi ematici, manca il personale infermieristico

Il disagio riguarda Castagneto Po, San Sebastiano da Po e Verolengo.

Chiuso il centro prelievi ematici, manca il personale infermieristico
Cronaca Chivasso, 23 Maggio 2021 ore 04:15

La pandemia ha colpito ancora e questa volta a farne le spese sono i centri prelievi ematici di Castagneto Po, San Sebastiano da Po e Verolengo.

Chiuso centri prelievi ematici

Il servizio svolto in queste tre realtà a cura dell’Amministrazione comunale è stato infatti sospeso sino a data da destinarsi.
Il servizio prevedeva l’effettuazione dei prelievi ematici una volta alla settimana a San Sebastiano da Po presso l’ex-scuola materna in località Saronsella e ogni due settimane a Castagneto Po nel centro polivalente e il ritiro degli esiti degli esami. Un servizio che il sindaco di San Sebastiano da Po, Beppe Bava e quello di Castagneto Po Danilo Borca avevano attivato per la cittadinanza, in modo tale che questa non dovesse trovarsi in condizioni di doversi recare necessariamente a Chivasso per sottoporsi agli esami del sangue.

Il servizio a Castagneto Po era stato appena avviato

A Castagneto Po il servizio era stato avviato da due settimane infatti era stata effettuata una sola seduta di prelievi mentre, a San Sebastiano da Po il servizio era consolidato. Ma andiamo nel dettaglio, cosa ha portato a questa sospensione?
Ci sono due motivi: la pandemia nel senso le norme anti-Covid da seguire e poi inerente sempre all’emergenza in atto la mancanza di personale infermieristico.

Il sindaco Bava

«In questo periodo gli infermieri sono stati assunti nelle strutture sanitarie a causa della pandemia - dice Bava - è non sappiamo quando ci sarà il personale utile per poter ritornare a riattivare il servizio e di questa cosa sono molto dispiaciuto. Era stato attuato il servizio prelievi per poter agevolare i cittadini, era un’opportunità preziosa per noi».

Il sindaco Borca

«La scorsa settimana ho provato a sondare per comprendere se erano disponibili degli operatori, ma purtroppo i passaggi sono lenti e ad oggi è tutto fermo da noi come in altre realtà. Mi auguro che si possa riprendere al più presto visto che si tratta di un servizio che con grande soddisfazione era stato immediatamente inaugurato».