Cronaca
dolore in citta'

Chivasso piange Adelia, volto gentile della gelateria «La Fenice»

Ha gestito per 22 anni lo storico locale di via Torino.

Chivasso piange Adelia, volto gentile della gelateria «La Fenice»
Cronaca Chivasso, 13 Marzo 2021 ore 15:29

Tutta la città piange Adelia, volto gentile della gelateria «La Fenice». Con il marito Nicola, conosciuto da tutti come Tonino, ha gestito per 22 anni lo storico locale di Via Torino, ex «Muzio».

E' morta Adelia, volto de «La Fenice»

Ci sono persone che, pur lontane, hanno lasciato un pezzo di cuore a Chivasso, e la città le ricorda con lo stesso affetto di quando passeggiavano all’ombra dei portici.
Una di queste era Adelia Carla D’Intino, nata a Ortona il 5 luglio del 1951, che con il marito Nicola Belcastro (per tutti Tonino) ha gestito per ventidue anni uno dei bar più famosi della città, quel «Muzio» di via Torino poi diventato, grazie alla sua tenacia, la gelateria «La Fenice».
Si è spenta a Chieti venerdì 5 marzo e i suoi funerali si sono svolti ieri, martedì 9, nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria di Costantinopoli, a Ortona.
Adelia, con il marito e i figli Pasquale (con Hind) e Simone (con Francesca), era tornata in Abruzzo nel 2003, per gestire (con tutta la famiglia) l’hotel «Corallo» di Francavilla al Mare, meta negli anni anche di moltissimi chivassesi che volevano ritagliarsi una vacanza in pieno relax.

La notizia della sua scomparsa si è diffusa in città

A Chivasso la ricordano tutti come una persona «umile e di sani principi», dedita alla famiglia e al lavoro, amatissima nonna per Daniele, Mattia, Manuele ed Asia.
La notizia della scomparsa di Adelia, arrivata in città sabato scorso grazie al tam tam sui social, ha profondamente scosso i chivassesi.
Centinaia e centinaia i messaggi di cordoglio, a cui si sono aggiunti i ricordi commossi di chi aveva lavorato accanto a lei al bancone del bar.