Cronaca
la manifestazione

Cinghiale ucciso, la protesta a Chivasso di Scrofeinrivolta 

Il presidio è in atto in piazza della Repubblica.

Cinghiale ucciso, la protesta a Chivasso di Scrofeinrivolta 
Cronaca Chivasso, 20 Novembre 2021 ore 15:46

Il  gruppo Scrofeinrivolta  ha organizzato in questi momenti (pomeriggio di sabato 20 novembre) un presidio in piazza della Repubblica Chivasso.

Cinghiale ucciso a Chivasso

Martedì 16 novembre 2021 un cinghiale è stata abbattuto a Chivasso.  Era entrato prima nella sede della Croce Rossa di Chivasso, poi nell’area dell’Enel. E qui, dopo l’intervento delle forze dell’ordine, è stato abbattuto. Tutto ciò ha scaturito la reazione del gruppo Scrofeinrivolta  che oggi pomeriggio ha organizzato un presidio in piazza della Repubblica a Chivasso.

Il gruppo antispecista

"Abbiamo creato la pagina un anno fa per divulgare questi argomenti, antispecismo e femminismo.
Ci stiamo occupando di questo cinghiale, ma cerchiamo collegamenti con tutti i vari argomenti di giustizia sociale. Oggi siamo qui per uccisione barbara di un legittimo abitante di questa terra.
Aveva diritto di vivere come tutti noi. Lo uccidiamo solo perché esiste. Sono previste modalità ecologiche come recinzioni elettrificate, dissuasori ultrasuoni, c’è un sito dedicato della Lac che afferma che la caccia al cinghiale non fa altro che aumentare il numero dei cinghiali. Non è mai legittimo uccidere in essere vivente. I cinghiali sono stati introdotti dai cacciatori negli Anni 60. I cacciatori si ergono a paladini di un problema che hanno creato loro. I cinghiali vanno in città perché stiamo restringendo habitat. Lo stesso vale per i topi" . E' questo quanto affermano gli aderenti al gruppo Scrofeinrivolta che ha come referente Eleonora Bocchi.