il ringraziamento

Comune di Brusasco, Alfarone va a Chivasso

Una grande preparazione, una spiccata serietà e una non comune dedizione al lavoro.

Comune di Brusasco, Alfarone va a Chivasso
Chivasso, 30 Settembre 2020 ore 10:12

«Il 1° ottobre il Comune di Brusasco saluterà una delle sue dipendenti storiche, Annamaria Alfarone, dal 1997 alla guida dei Servizi Demografici.

Dal Comune di Brusasco a quello di Chivasso

“E’ stata una sua scelta personale quella di andare a Chivasso, in una realtà più grande ed in nuovo ruolo, pronta a rimettersi in gioco e a voler crescere ancora professionalmente. Eh sì, perché Anna, anche a Brusasco, non ha mai smesso di crescere, sempre pronta ad affrontare con serietà, precisione e competenza ogni sfida che l’attività lavorativa le poneva innanzi. Tutti i brusaschesi non potranno che rimpiangere la sua gentilezza, la sua disponibilità a risolvere tutte le problematiche che gli utenti le sottoponevano, spesso anche al di fuori dell’orario di lavoro: eh sì, perché in quel ruolo, con quelle mansioni, una persona era troppo poco, ma pochi se ne accorgevano, se non gli addetti ai lavori e lei, con non comune dedizione ha sempre avuto la capacità di sopperire con pazienza a e buona volontà alle croniche carenze di personale dell’Ente. – Afferma il consigliere di minoranza Giulio Bosso –
Eravamo arrivati in municipio a Brusasco, pur con ruoli diversi, a distanza di poche settimane l’uno dall’altro: lei proveniente dal Comune di Torino, io eletto Sindaco nell’aprile del 1997. Ecco dal 1997 in avanti ho potuto apprezzare il valore di Anna in due modalità diverse: prima come Sindaco, poi come collega, pur in Comuni diversi; come collega posso affermare di aver imparato tante cose da lei, perché dal reciproco confronto nasceva spesso la soluzione dei problemi.
Il mio grazie, come sindaco prima, come semplice consigliere di minoranza ora, va, come dicevo, ad una dipendente, ad una collega, ma anche ad un’amica: Chivasso acquisisce una dipendente con una grande preparazione, una spiccata serietà e una non comune dedizione al lavoro, doti che favoriranno il suo positivo inserimento nella nuova realtà lavorativa e che la faranno rimpiangere a tutti noi”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità