Controlli ospedale scoperti badanti evasori

La complessa azione investigativa ha permesso di individuare sette persone titolari di partita IVA “Evasori Totali” e un Evasore Paratotale.

Controlli ospedale scoperti badanti evasori
20 Marzo 2018 ore 10:09

Controlli ospedale scoperti badanti evasori.

Il sommerso d’azienda

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Mondovì hanno avviato numerosi controlli finalizzati al contrasto del “sommerso d’azienda”. Controlli che erano diretti all’individuazione di soggetti che, nonostante abbiano prodotto reddito, sono totalmente o parzialmente sconosciuti al Fisco.

Controlli ospedale

Nello specifico, le attività si sono concentrate sul fenomeno dell’assistenza ai degenti degli Ospedali di Mondovì e di Ceva. I Finanzieri hanno provveduto ad acquisire gli elenchi e i registri delle presenze delle persone autorizzate a prestare assistenza ai pazienti ricoverati.

L’operazione

La complessa azione investigativa ha permesso di individuare sette persone. Erano tutti titolari di partita IVA, ma “Evasori Totali”, infatti non hanno mai presentato le dichiarazioni dei redditi. Inoltre, è emerso anche un Evasore Paratotale che, invece, le ha presentate, ma omettendo i ricavi realmente conseguiti.

Le segnalazioni

L’esito delle operazioni è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate. L’evasione fiscale totale è oltre 380.000 euro, derivante da ricavi non dichiarati, e oltre 10.000 euro di Imposte Regionali evase. Tra questi casi, anche una badante che, nel periodo sottoposto a controllo, ha percepito oltre 116.000 euro omettendo però di dichiararli e di pagare le dovute imposte.